News

Addio a Jack Sherman, ex chitarrista dei Red Hot Chili Peppers

Tempo di Lettura: 2 minuti

Red Hot Chili Peppers

È morto Jack Sherman: l’ex chitarrista dei Red Hot Chili Peppers aveva 64 anni. Fu il primo sostituto del fondatore Hillel Slovak.

Un nuovo lutto ha colpito la grande famiglia dei Red Hot Chili Peppers: è morto Jack Sherman, secondo storico chitarrista del gruppo di Anthony Kiedis. Aveva 64 anni. Fu il primo a sostituire il chitarrista e co-fondatore originale della band, Hillel Slovak, contribuendo alle registrazioni del primo album del 1984 e alla stesura del secondo. Freaky Styley. I suoi rapporti con il gruppo non furono però particolarmente sereni, complice una profonda incompatibilità caratteriale con Kiedis e con il bassista Flea. Dopo circa un anno uscì definitivamente dal gruppo, nel 1985.

Morto Jack Sherman, primo chitarrista dei Red Hot

A dare l’annuncio della sua scomparsa è stata la stessa band americana attraverso un post sui social. Queste le loro parole: “Noi della famiglia Red Hot Chili Peppers vorremmo augurare a Jack Sherman una navigazione tranquilla nei mondi dell’aldilà, perché è morto. Jack ha suonato nel nostro album di debutto e nel nostro primo tour negli Stati Uniti. Era un ragazzo unico e lo ringraziamo per tutti i momenti buoni, cattivi e intermedi. Riposi in pace“.

Questo il post:

View this post on Instagram

We of the RHCP family would like to wish Jack Sherman smooth sailing into the worlds beyond, for he has passed. Jack played on our debut album as well as our first tour of the USA. He was a unique dude and we thank him for all times good, bad and in between. Peace on the boogie platform.

A post shared by Red Hot Chili Peppers (@chilipeppers) on Aug 21, 2020 at 6:31pm PDT

Chi era Jack Sherman

Chitarrista dotato di un discreto talento, Jack fu tra l’altro protaginista di un episodio controverso nel 2012. Quando nel 2012 i Red Hot furono ammessi nella Rock & Roll Hall of Fame, senza però includere il suo nome (né quello di Dave Navarro), Jack rilasciò il seguente commento: “Vedere tutte queste celebrazioni in corso ed essere escluso è davvero doloroso. Non sto affermando di aver portato qualcos’altro alla band… Ma di aver combattutto in condizioni difficili per cercare di fare qualcosa che potesse funzionare. E questo è stato disonorato. Sono stato disonorato, e fa schifo“.

Red Hot Chili Peppers
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/ChiliPeppers

Non solo Red Hot. Nella sua carriera Jack ha avuto modo di suonare anche con altri grandissimi artisti come Bob Dylan, Barry Goldberg, George Clinton, Peter Case, John Hiatt e altri ancora. La sua ultima esperienza è stata all’interno della band In from the Cold.

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/ChiliPeppers

Da: Rolling Stone

 1,068 Visualizzazioni