News

Addio alla regina Elisabetta II: dal pianoforte alle canzoni del cuore, il suo rapporto con la musica

Tempo di Lettura: 3 minuti

Regina Elisabetta II

Il rapporto tra la regina Elisabetta II e la musica: dalla passione per il pianoforte alle canzoni che le hanno fatto battere il cuore.

L’8 settembre 2022, alle ore 19.31, è scomparsa all’età di 96 la regina Elisabetta II, come ufficializzato dalla BBC dopo ore di grande trepidazione. Una monarca, Elisabetta, che non è stata solo il simbolo del Regno Unito per 70 anni e la più longeva regnante nella storia inglese. Ha anzi rappresentato uno dei personaggi più influenti dello scorso secolo, una donna destinata a rimanere per sempre come una delle più importanti della storia. Tra le sue grandi passioni, minori ma non meno vitali, c’è sempre stata anche quella per la musica. Lo ha dimostrato nelle grandi celebrazioni che l’hanno riguardata, rese sempre avvincenti anche grazie alla presenza di grandi star del rock e del pop, ma anche suonando in prima persona e partecipando a decine e decine di concerti. Celebriamo la sua memoria ricordando il suo straordinario rapporto con la musica e le dieci canzoni che più l’hanno fatta sognare.

La regina Elisabetta II e la musica

Fin da ragazza, la regina è stata legata strettamente al mondo della musica. Ha imparato prestissimo a suonare il pianoforte, e nessuno può dimenticare le sue sedute al piano in compagnia del marito Filippo, oltre che, spesso, dei figli e dei nipoti. Ma la regina non era certo una pianista amatoriale. Anzi, la sua formazione musicale, iniziata già durante gli anni della guerra, è stata di altissimo livello.

Regina Elisabetta II
Regina Elisabetta II

Prese lezioni da Sir William Henry Harris, organista della Cappella di San Giorgio a Winsdor. Fu lui ad avere il compito importante la formazione musicale della giovane Elisabetta e della sorella Margaret. Una passione che non si allontanò mai dal suo cuore, tanto da portarla a ricevere da due atenei britannici, la University of London e la University of Wales, una laurea in studi musicali.

Negli ultimi anni di vita, anche per questioni di salute, aveva limitato il suo impegno al pianoforte. Tuttavia, la musica non era mai uscita dal suo cuore. Non a caso, aveva istituito da pochi anni la Queen’s Music Medal, una medaglia per premiare i musicisti più influenti a livello globale.

Le canzoni preferite della regina Elisabetta II

Nonostante i suoi gusti fossero classici e sofisticati, la regina non ha mai disdegnato di applaudire anche le più grandi star del pop. Basti pensare a quando, il 24 ottobre 1965, nominò i Beatles baronetti dell’Ordine dell’Impero Britannico. Una notizia che all’epoca fece scandalo, complice il comportamento non certo irreprensibile dei Fab Four. Lennon dichiarò addirittura di aver fumato uno spinello nel bagno di Buckingham Palace poco prima di ricevere il riconoscimento. Un’onorificenza che poi, d’altronde, avrebbe riconsegnato non molto tempo fa.

Ma non possiamo dimenticare altre illustri onorificenze, come quella concessa nel 1997 a Elton John o quella per Mick Jagger nel 2002. Andiamo a scoprire insieme quali erano però le dieci canzoni che maggiormente erano amate dalla compianta regina Elisabetta. Una classifica, svelata dalla stessa sovrana in un’intervista del 2016 a BBC 2, in grado di farci comprendere ancora meglio quanto particolare sia stato questo personaggio simbolo di un’epoca:

10 – Regimental March Mianollo
9 – Medley di Lester Lanin
8 – Inno The Lord is My Shepherd
7 – Inno Praise My Soul, the King of Heaven
6 – Leaning on a Lamp-post di George Formby
5 – The White Cliffs of Dover di Vera Lynn
4 – Cheek to Cheek di Fred Astaire
3 – Sing di Gary Barlow and the Commonwealth Band feat. the Military Wives
2 – Anything You Can Do (Annie Get Your Gun) di Dolores Gray e Bill Johnson
1 – Oklahoma! di Howard Keel

 6 Visualizzazioni