News Musica

Alan Parsons Project: annunciati tre concerti in Italia nell’estate 2020


Alan Parsons Project tour 2020: le date e i biglietti dei concerti in Itali del gruppo britannico guidato da Alan Parsons.

Grande notizia per tutti i fan degli Alan Parsons Project. Il mitico gruppo britannico tornerà in Italia nel 2020 per una serie di concerti, quattro anni dopo l’ultimo passaggio nel nostro paese.

Una serie di live speciali per celebrare al meglio il quarantesimo anniversario dalla pubblicazione di The Turn of a Friendly Card, uno degli album più apprezzati della loro straordinaria carriera.

The Alan Parsons Project in Italia: le date e i biglietti

Quattro anni dopo il loro ultimo passaggio nel nostro paese, Alan Parsons e i suoi sodali tornano ad allietare il pubblico italiano con il meglio della loro straordinaria musica. Queste le date annunciate:

4 luglio alla Cavea dell’Auditorium Parco della Musica di Roma

5 luglio al Teatro Romano di Verona

6 luglio al Teatro D’Annunzio di Pescara

I biglietti per questi straordinari concerti sono disponibili dal 15 febbraio sul circuito TicketOne.

Alan Parsons
Fonte foto: https://www.facebook.com/alanparsons

The Alan Parsons Project: The Turn of a Friendly Card

Quinto album della formazione britannica, uscì nel 1980 ed ottenne un grande successo. Il tema principare riguardava la vita di un uomo di mezz’età che decideva di sfidare la fortuna giocandosi tutto ciò che aveva al casinò, ovviamente perdendo.

Tra i brani più apprezzati dell’LP ricordiamo Games People Play e Time, con quest’ultimo che vedeva per la prima volta alla voce Eric Woolfson.

The Gold Bug, la strumentale al centro del disco, era invece ispirata a un racconto di Edgar Allano Poe. Un brano straordinario, come molti altri della loro discografia, caratterizzato da uno splendido assolo di sassofono suonato da un ragazzo francese non citato tra i crediti. Alan Parsons ha più volte dichiarato di non ricordare nemmeno il suo nome.

Ecco il video di The Gold Bug:

Fonte foto: https://www.facebook.com/alanparsons

Da: Rolling Stone