News

Arisa senza freni: “A 11 anni mio padre mi ha scoperto. Rimase scioccato…”

Tempo di Lettura: 2 minuti

Arisa

Arisa ha svelato alcuni segreti sulla sua adolescenza e sul suo rapporto con la sessualità: le parole della cantante.

Arisa continua a far parlar di sé! La cantante di origine lucana è in un periodo particolarmente florido. Sta guadagnando sempre nuovi consensi a Ballando con le stelle, in coppia con Vito Coppola, e il 26 novembre ha pubblicato anche un nuovo album, Ero romantica. Un disco promosso anche attraverso un’aggressiva campagna promozionale portata avanti con tante foto osé sul suo account Instagram. Intervistata da Vanity Fair, l’artista è tornata sulla sua infanzia e la sua adolescenza, svelando il suo difficile rapporto con i genitori e la sessualità.

Arisa
Arisa

Arisa e lo sviluppo precoce

Quando parla della sua infanzia, Rosalba non nasconde la propria gioia. Que giorni in una casa in collina con mamma, papà e nonni sono stati molto felici. Quando però ha iniziato a crescere, la felicità si è trasformata in disagio, specialmente perché i genitori le impedivano di uscire e di vivere una vita completa. Un eccesso di protezione che le ha causato molti problemi.

A rendere ancora più complicata la sua situazione fu uno sviluppo improvviso: “A nove anni il mio corpo è cresciuto di colpo: le forme, il seno, l’altezza. I miei genitori non mi facevano uscire di casa. Erano terrorizzati, mi vedevano come qualcosa di incontrollabile. Anche perché io ero esuberante, molto aperta“. La sua predisposizione a fare tutto preoccupava i genitori, che così le hanno tolto moltissime esperienze.

La ribellione di Arisa e il primo succhiotto

La cantante ha continuato racconotando la sua ribellione ai genitori. Aveva 11 anni e in quel momento si fece fare il suo primo ‘succhiotto‘. Un atto di grave insubordinazione nei confronti di mamma e papà. E quando il padre la scoprì, fu un vero shock.

Come fu uno shock la sua prima sigaretta, che fumò invece a soli 9 anni. In quel caso però la piccola Rosalba lo disse subito per far capire ai genitori che non voleva essere un gesto contro di loro. Ma la madre reagì malissimo, andando in giro per casa urlandole di stare zitta. Due piccoli esempi che fanno capire come non sia stato facile per lei poter crescere in un ambiente con non pochi tabù, specialmente per quanto riguardava la sessualità.

 96 Visualizzazioni