News

Britney Spears: il padre torna alla carica e riporta la popstar in tribunale

Tempo di Lettura: 2 minuti

Britney Spears

Jamie Spears contesta le accuse della figlia Britney e la riporta in tribunale: nuova udienza nei prossimi giorni.

Incubo finito per Britney Spears? Non proprio. A pochi giorni dalla celebrazione dell’attesissimo matrimonio con il suo amato Sam Asghari, macchiato tra l’altro dal tentativo di irruzione dal suo primo ex marito, la cantante torna a vivere un momento molto delicato: il padre Jamie Spears è infatti tornato alla carica, contestando le accuse della cantante, secondo i suoi legali non supportate da prove. Per questo motivo l’uomo ha chiesto che la figlia torni in tribunale per una nuova deposizione in relazione alla cessazione della ormai celebre tutela legale.

Jamie Spears attacca ancora la figlia Britney

Non c’è pace per Britney. Il padre Jamie, che pure aveva accettato di sciogliere la conservatorship, ha scelto di tornare alla carica in questi giorni, e ha chiesto una nuova udienza per la figlia. Non pago, l’uomo ha anche presentato una petizione per chiedere che la figlia usi il suo patrimonio per pagare gli avvocati che stanno lavorando allo scioglimento della tutela legale.

Britney Spears
Britney Spears

In particolare, il padre ha respinto al mittente, definendole prive di alcun fondamento e di alcuna prova, le accuse presentate da Britney durante il processo, sui social e nel suo libro autobiografico. Il riferimento è ad accuse come quella riguardante lo stop alle sue esibizioni, l’obbligo di assumere farmaci e di utilizzare un contraccettivo durante i suoi rapporti.

La replica dei legali di Britney Spears

Sono importanti le richieste degli avvocati di Jamie Spears, ma non hanno trovato impreparato il legale che si sta accusando della difesa di Britney. Pur riconoscendo i diritti del padre di contestare le affermazioni della cantante, l’avvocato ha definito l’invito a deporre come un’altra tattica di Jamie di utilizzare prepotenza nei confronti della figlia, per cercare di intimidirla.

Al di là di queste inevitabili schermaglie, al momento sembra più che probabile che il team legale di Jamie riuscirà ad ottenere un anticipo rispetto all’udienza, prevista per il 13 luglio. In questi giorni, dunque, la cantante americana potrebbe essere costretta a tornare in tribunale per difendere le sue ragioni. L’incubo ritorna, ma la speranza è che possano essere gli ultimissimi capitoli di una storia lunga e tormentata.

 2 Visualizzazioni