News

Che fine ha fatto Gatto Panceri, l’autore di Vivo per lei

Tempo di Lettura: 2 minuti

Strumenti musicali chitarra, tastiera, batteria

Gatto Panceri: la carriera, la vita privata e tutte le curiosità sul cantautore brianzolo, autore di tantissime canzoni importanti.

Artista di successo in prima persona, ma anche autore apprezzatissimo per interpreti del calibro di Mina, Mietta, Giorgia, Gianni Morandi, Riccardo Fogli e molti altri, Gatto Panceri è da anni uno dei nomi più importanti della musica italiana negli anni Novanta. Un cantautore che ha fatto del pop di qualità la sua ragione di vita, contribuendo a dare successo ad alcuni dei cantanti più amati degli ultimi anni. Andiamo a scoprire alcune curiosità sulla sua carriera e la sua vita privata.

Chi è Gatto Panceri: biografia e carriera

Luigi Giovanni Maria Panceri, questo il vero nome di Gatto Panceri, è nato a Monza il 26 maggio 1962 sotto il segno dei Gemelli. Cresciuto solo con la madre a Concorezzo, si è appassionato fin da subito al mondo della musica, imparando presto a suonare e scrivendo le sue prime canzoni.

Sala prove
Sala prove

Inizia la sua carriera negli anni Ottanta, e nel 1986 debutto a Sanremo con il brano Scherzi della vita, con cui però non riesce a raggiungere la finale tra le Nuove Proposte. Non ottenendo subito grandi risultati, Panceri decide inizialmente di dedicarsi all’attività di turnista. La svolta arriva quando una sua demo, quella del brano Canterò per te, arriva tra le mani di Mina, che decide di inciderla con il suo nome. Un onore straordinario che permette a Gatto di ottenere il suo primo contratto discografico.

Nel 1991 pubblica quindi il suo primo album, Cavoli amari, e l’anno dopo ha l’opportunità di tornare nuovamente al Festival di Sanremo con il brano L’amore va oltre, dedicato a un amico disabile e alla sua compagna. Ancora una volta però non riesce a raggiungere il grande successo tra il pubblico:

Il suo brano più conosciuto in assoluto nasce solo pochi anni dopo. Si tratta di Vivo per lei, un riadattamento di una canzone degli Onde Radio Ovest, affidato a due grandi voci come Andrea Bocelli e Giorgia.

Torna quindi a Sanremo nel 1999 con Dove dov’è, brano che finalmente gli permette di arrivare in posizione onorevole, al dodicesimo posto nella classifica dell’ultima serata. Negli anni Duemila si dedica soprattutto alla scrittura per altri artisti, tra cui Dennis Fantina e Riccardo Fogli, ma non rinuncia a incidere nuovi album e parte anche per alcuni tour internazionali. Cosa fa oggi Gatto Panceri? Continua a essere un nome molto rispettato della nostra musica pop.

Gatto Panceri: la discografia in studio

1991 – Cavoli amari
1992 – Gatto Panceri
1993 – Succede a chi ci crede
1995 – Impronte digitali
1997 – Stellina
1999 – Cercasi amore
2001 – Vibrazioni
2003 – 7 vite
2006 – Passaporto
2009 – S.O.S.
2018 – Pelle d’oca e lividi

La vita privata di Gatto Panceri: moglie e figli

Non conosciamo dettagli sulla vita sentimentale del cantautore brianzolo, che ha confessato qualche anno fa di essersi sottoposto a un trapianto di capelli.

Sai che…

– Il padre di Gatto Panceri fece perdere le sue tracce prima della sua nascita.

– Dal 1993 è entrato nel giro della Nazionale italiana cantanti. Segue il calcio ed è tifoso dell’Inter.

– È un cattolico praticante.

– Su Instagram Gatto Panceri ha un account da diverse migliaia di follower.

 2 Visualizzazioni