News

Dargen D’Amico: le migliori canzoni per conoscere il giudice di X Factor 2022

Tempo di Lettura: 2 minuti

Dargen D'Amico

Dargen D’Amico, le canzoni migliore: alcuni brani per conoscere meglio il rapper amico di Fedez e giudice di X Factor 2022.

Prima la grande apparizione a Sanremo, poi la promozione a giudice di X Factor, nell’edizione del ritorno del suo grande amico Fedez. Possiamo dirlo senza troppo timore di essere in errore: il 2022 è stato l’anno (anche) di Dargen D’Amico. Il primo, forse, a fondere la propria vena cantautorale con la passione per il rap, creando quella definizione di cantautorapper poi utilizzata per tanti artisti successivi, da Coez a Carl Brave. Proviamo a ripercorrere insieme la sua carriera attraverso alcune delle sue canzoni più amate.

Dargen D'Amico
Dargen D’Amico

Le canzoni migliori di Dargen D’Amico

In carriera fin qui Dargen ha pubblicato dieci album, una raccolta e due EP, più una serie di singoli di medio o grande successo, sfornando una vera hit, però, solo nel 2022. In passato ha comunque raggiunto traguardi importanti soprattutto con le collaborazioni con artisti del calibro di Fedez, Club Dogo, Fabri Fibra e Maz Pezzali. In carriera però non mancano canzoni che possono essere definite delle vere perle, a prescindere dal successo ottenuto.

Continua a correre

Partiamo da Continua a correre, primo estratto dell’album Vivere aiuta a non morire dell’aprile 2013. Brano composto da una base molto morbida, basata sulla chitarra acustica di Manfredi Tumminello, e su una batteria che non pervade, viene resa quasi sognante dalla presenza degli archi, che accompagnano un testo profondo e sentito. Il ritornello è affidato al cantate Andrea Nardinocchi. Di seguito il video:

Bocciofili

Quinto estratto dall’album Vivere aiuta a non morire, Bocciofili è uno dei brani più famosi della sua carriera, grazie anche alla partecipazione di Fedez e Mistico. Una canzone decisamente meno profonda della precedente e che mette in mostra il lato più scherzoso di Dargen. Ecco il video ufficiale:

La mia generazione

C’è poi La mia generazione, secondo singolo estratto dal suo quinto album, D’io, nel gennaio 2015. Riflessione su un’intera generazione, e in un certo senso inno generazionale sui generis, questo brano prova a descrivere le abitudini, le prospettive e le possibilità di un’intera generazione, quella nata nei primi anni Ottanta, che ha vissuto vari traumi, senza riuscire mai a trovare coordinate precise come le precedenti. Questo il video:

Ama noi

Si passa poi a uno dei brani simbolo del suo album Variazioni del 2017, uno dei più grandi esperimenti della sua carriera, il tentativo di fusione tra rap e musica colta. Tra tutti i brani della sua carriera è forse uno dei più profondi, complessi e sentiti. Un pezzo in cui, tra l’altro, ha quasi profetizzato la pandemia da Covid (“Chissà quale epidemia ci sarà quando sarò sulla quarantina, e chissà in quale angolo bellissimo del mondo farò la mia quarantena“). Ecco il video:

Dove si balla

E a proposito di pandemia, Dove si balla, canzone sanremese del 2022, oltre a essere il suo più grande successo è stata anche una delle produzioni più riuscite sulla pandemia e su ciò che ha comportato in ognuno di noi. Il brano racconta infatti la voglia di uscire dal periodo di lockdown e di limitazioni che ha comportato una crescita della voglia di ballare in noi anche dentro casa, per staccarci dal divano che sembrava diventato il nostro habitat naturale. Di seguito il video ufficiale:

 6 Visualizzazioni