News

Eurovision 2022: la scaletta della finale

Tempo di Lettura: 2 minuti

Alessandro Cattelan, Laura Pausini, Mahmood e Blanco

Eurovision 2022, la scaletta della finale: l’ordine di uscita dei venticinque cantanti che si esibiranno il 14 maggio.

L’Eurovision Song Contest 2022 si avvia al suo atto finale. Il 14 maggio è previsto l’atto conclusivo dell’edizione di Torino, che rimarrà nella storia e nei nostri cuori a lungo. Serata dopo serata, si sta componendo la scaletta definitiva per quello che è sicuramente l’appuntamento più atteso da tutti i fan dello show più seguito al mondo. Scopriamo insieme l’ordine di apparizione dei venticinque cantanti finalisti sul palco.

Alessandro Cattelan, Laura Pausini e Mika
Alessandro Cattelan, Laura Pausini e Mika (ph. Brunetti)

Eurovision 2022: la posizione di Mahmood e Blanco in scaletta

Non abbiamo, ovviamente, ancora l’ordine definitivo della scaletta per quanto riguarda i concorrenti che si esibiranno durante la finale. Sappiamo, tuttavia, già quale sarà la posizione dei nostri concorrenti, Mahmood e Blanco. Il Paese ospitante può ottenere il sorteggio già diverse settimane prima dell’evento. Brividi sarà la nona canzone della finale. Un posto non proprio lusinghiero, nel cuore della prima metà della finale, storicamente la meno fortunata per quanto riguarda i punteggi da ottenere tramite televoto.

Eurovision Torino 2022
Eurovision Torino 2022

Non c’è però da abbattersi. Mahmood e Blanco sono infatti i concorrenti in assoluto più ascoltati in streaming, e saranno pronti a infrangere qualunque tabù e a scalare posizione dopo posizione anche con questo sorteggio poco benevolo.

La scaletta della finale dell’Eurovision 2022

In attesa di conoscere la scaletta definitiva, conosciamo già il posizionamento, tra prima e seconda metà di serata, dei quattordici Paesi già ammessi, oltre all’Italia. A rendere ancora più dura la prima metà della finale è stato il sorteggio dei Big Five. Quattro dei cinque Paesi più importanti sfileranno subito sul palco. Oltre a Mahmood e Blanco potremo ascoltare Chanel per la Spagna, Alvan e Ahez per la Francia, Malik Harris per la Germania. Solo il Regno Unito, con Sam Ryder, è posizionato nella seconda metà.

Tra le dieci finaliste qualificate dopo la prima semifinale, nella prima parte dello show del 14 maggio avremo l’Armenia con Rosa Linn, il Portogallo con Maro, la Svizzera con Marius Bear, la Norvegia con i Subwoolfer, l’Ucraina con la Kalush Orchestra e i Paesi Bassi con S10.

Nella seconda metà sono stati invece sorteggiati l’Islanda con le Systur, la Lituania con Monika Liu, la Grecia con Amanda Georgiadi Tenfjord e la Moldavia con Zdob si Zdub e Fratii Advahov. Appare chiaro che, stando così le cose, la prima metà dello show dovrebbe regalarci la battaglia più importante per la vittoria finale.

 30 Visualizzazioni