News

Eurovision 2022: l’Italia si presenta al mondo attraverso le Cartoline

Tempo di Lettura: 2 minuti

Eurovision Torino 2022

Cartoline Eurovision 2022: le città scelte per essere presentate al mondo attraverso le consuete e tradizionali “postcard” della kermesse.

L’Eurovision Song Contest 2022 sarà una vetrina non solo per Torino, ma per l’Italia intera. Il nostro Paese potrà infatti presentarsi al mondo, come di consueto all’interno della kermesse, attraverso le Cartoline, un espediente che permetterà a tante località più o meno famose del nostro Paese di essere ammirate per qualche secondo dalle centinaia di milioni di fan che rimarranno incollate davanti alla tv in tutte e tre le serate della competizione musicale. Ma cosa sono le Cartoline e quali sono le città scelte per rappresentare il nostro Paese?

Cosa sono le Cartoline dell’Eurovision

Prima di entrare nel dettaglio dei luoghi scelti per le Cartoline dell’Eurovision, cerchiamo di capire bene cosa siano queste famose “postcard“. Si tratta di brevi video mostrati per introdurre le esibizioni dei vari cantanti in gara.

Eurovision Torino 2022
Eurovision Torino 2022

In pratica, prima di ogni esibizione il Paese ospitante può sfruttare qualche secondo per promuovere il proprio territorio a scopo turistico. Questo espediente è stato utilizzato negli ultimi anni sia dai Paesi Bassi che dal Portogallo e da Israele, e lo stesso farà anche l’Italia dal 10 maggio al 14. Ma quali sono le città e le località scelte per le Cartoline?

Le Cartoline dell’Eurovision 2022

Alcune delle quaranta Cartoline sono già state annunciate, quando mancano pochi giorni all’inizio dell’evento. Di altre circolano ipotesi e sussurri. Altre ancora saranno confermate a brevissimo. Una cosa è certa: ce ne sarà per tutti i gusti e l’intero Stivale, isole comprese, verrà rappresentato al meglio.

Queste le cartoline confermate (dovrebbero essere alla fine due per ogni nostra Regione):

Trentino-Alto Adige – MART (Trento)
Veneto – Burano (Venezia), Cortina d’Ampezzo (Belluno)
Lombardia – Varenna (Lecco)
Emilia-Romagna – Ravenna
Umbria – Perugia, Cascata delle Marmore (Terni)
Marche – Spiagga delle Frate, Parco del Conero (Ancona)
Lazio – Civita di Bagnoregio (Viterbo)
Molise – Termoli (Campobasso)
Campania – Reggia di Caserta, Procida (Napoli)
Puglia – Castel del Monte (Andria)
Sicilia Scala dei Turchi, costa di Realmonte (Agrigento)

Tra le località circolate ma non ancora verificate ci sono il Castello di Miramare a Trieste, piazza San Marco a Venezia, Tarvisio e il doppio lago di Fusine per la provincia di Udine, e poi riserve naturali in Abruzzo, gioielli come Como o la provincia di Trapani, Le Castella a Crotone e Chiusdino a Siena. Non dovrebbero comunque mancare altri capoluoghi come Roma, Milano, Firenze, Genova, Palermo, Aosta. Aspettiamo l’ufficialità per scoprire però con certezza quali saranno le bellezze che ci rappresenteranno agli occhi del mondo.

 34 Visualizzazioni