News

Eurovision 2022, non solo la Russia: le altre nazioni assenti a Torino

Tempo di Lettura: 2 minuti

Tifose Russia

Eurovision 2022, i Paesi assenti: ecco chi manca all’evento di Torino oltre alla Russia.

L’Eurovision Song Contest 2022 non avrà tra i suoi protagonisti, come è risaputo, la Russia. Purtroppo il comitato di Mosca è stato escluso all’indomani dell’invasione dell’Ucraina voluta da Putin, come gesto forte per far comprendere a tutti che all’interno dell’Eurovision non c’è posto per la guerra. L’ufficialità di questa esclusione è arrivata il 25 febbraio 2022. Non si tratta però dell’unico Paese assente a Torino.

Sono in effetti diverse le Nazioni che, per un motivo o un altro, non prenderanno parte alla kermesse in Italia. Andiamo a riscoprire insieme chi sono e per quale motivo non potranno prendere parte alla competizione più affascinante del mondo della musica.

Eurovision Song Contest
Eurovision Song Contest

Eurovision 2022: i Paesi assenti

Partiamo dall’Andorra. Il piccolissimo Stato dei Pirenei aveva annunciato la volontà di non partecipare già nell’edizione 2021 a causa della pandemia da Covid-19. Pur essendo la situazione pandemica ampiamente più tranquilla in questo momento, l’emittente RTVA ha confermato nel giugno 2021 che il Paese non sarebbe tornato a competere nell’edizione di Torino. Vedremo se per il 2023 decideranno di riaggregarsi alla competizione.

La Bielorussia è invece stata espulsa dall’European Broadcast nel luglio 2021 per una durata di tre anni. Questo perché l’emittente BTRC non ha risposto all’Unione europea di radiodiffusione dopo aver avuto comunicazione di una sospensione. Ad ogni modo, difficilmente avrebbe potuto prendere parte a questa edizione del 2022, avendo la Bielorussia dato un appoggio, anche attivo, alla Russia di Putin nell’invasione dell’Ucraina.

Bosnia ed Erzegovina sono purtroppo fuori dall’Eurovision ormai da un paio di edizioni per dei debiti piuttosto forti dell’emittente BHRT nei confronti dell’UER. Discorso diverso per la Turchia, che sembrava voler tornare nell’Eurovision in quest’edizione. I colloqui con l’UER erano stati avviati, ma non sono andati a buon fine, e nell’ottobre 2021 è arrivata la rinuncia definitiva. Sempre nello stesso mese ha rinunciato anche l’Ungheria, che pure aveva organizzato il concorso canoro attraverso il quale avrebbe dovuto scegliere il proprio rappresentante.

Gli altri assenti

Probabilmente per questioni inerenti al Covid, anche altre emittenti hanno scelto di non partecipare all’evento: né il Lussemburgo, vincitore di cinque edizioni, né il Principato di Monaco e neanche la Slovacchia prenderanno parte allo show.

Sembrava invece potessero esserci le condizioni per il debutto del Lichtenstein, che ha però confermato la propria assenza attraverso l’emittente 1 FL TV lo scorso 20 agosto 2021.

 34 Visualizzazioni