News

Fingerpicking, tapping e la gaffe di Francesca Michielin: facciamo chiarezza

Tempo di Lettura: 2 minuti

Francesca Michielin

Cosa c’entra Francesca Michielin con il fingerpicking e il tapping? La presunta gaffe e la differenza tra le due tecniche.

Incredibile ma vero, a far rumore, dopo la terza puntata di Audition di X Factor 2022, non sono stati tanto i talenti, e nemmeno i quattro giudici, bensì Francesca Michielin, incappata in una clamorosa gaffe, o presunta tale, mentre si stava esibendo una concorrente, Cinzia Zaccaroni, armata di basso e di una tecnica invidiabile. Una gaffe che ha fatto strabuzzare gli occhi a tutti gli appassionati di musica: la conduttrice ha infatti confuso il fingerpicking con il tapping, due tecniche chitarristiche tra loro molto differenti. O almeno così è sembrato. Ma cosa è successo per davvero? Proviamo a fare chiarezza.

Francesca Michielin, Giovanni all’heavy e il caso fingerpicking

Tutto è iniziato con la messa in onda, giovedì 29 settembre, della terza puntata delle Audition di X Factor. Durante l’esibizione di Cinzia Zaccaroni, l’insegnante di canto che ha stupito i giudici, abbiamo assistito in quel momento a un’esecuzione di un accompagnamento in tapping da parte dell’artista. Un utilizzo sorprendete di questa tecnica che ha portato, stando a quanto si è visto, Francesca Michielin a reagire così: “Fingerpicking!“.

Francesca Michielin
Francesca Michielin

Lì per lì, ovviamente, per chi conosce la differenza tra fingerstyle e tapping la scena è stata quantomeno cringe, considerando che Francesca è una musicista diplomata in conservatorio e questo tipo di differenze dovrebbe conoscerle perfettamente. Così, sulla pagina Facebook Giovanni all’heavy, una pagina che crea post ironici comprensibili solo dai musicisti, Michielin è stata bellamente messa alla berlina per quella che è sembrata una gaffe obiettivamente imbarazzante.

Ma l’artista di Bassano non ha accettato questa presa in giro, e ha risposto agli amministratori della pagina con un messaggio piccato, aperto da un “Ciao fenomeno” solo in parte addolcito da un cuore. Nel suo commento la cantante ha spiegato che sa bene cosa sia il fingerpicking e cosa sia il tapping, essendo tra l’altro anche diplomata in conservatorio e avendo studiato basso elettrico in accademia per quattro anni. Quello che si è visto è stato, a suo dire, solo un errore di montaggio. Una versione dei fatti sicuramente più realistica, ma che non ha spento le polemiche. In molti hanno infatti trovato stonata anche la sua reazione “permalosa“, quando sarebbe bastato accettare lo scherzo facendo finta di nulla.

Cosa sono il fingerpicking e il tapping? Facciamo chiarezza

A questo punto vale la pena fare chiarezza su cosa siano fingerpicking e tapping, le due tecniche della discordia. Per fingerpicking, o meglio fingerstyle, ci si riferisce a quella tecnica, utilizzata soprattutto nella chitarra classica e in pochi casi in quella elettrica, che consiste nel pizzicare le corde dello strumento direttamente con le dita, senza utilizzare il plettro. Tra i più popolari maestri di questo stile che nel mondo del rock è stato, in generale, poco diffuso, vale la pena ricordare Mark Knopfler dei Dire Straits:

Il tapping, invece è un’altra tecnica chitarristica e bassistica che consiste semplicemente nell’utilizzare la mano ritmica per suonare delle note sulla tastiera. Si tratta di un modo per poter suonare note legate per intervalli molto larghi in maniera più semplice, dal momento che farlo senza utilizzare il tapping necessiterebbe di un’abilità tecnica superiore alla media. Le origini del tapping sono nebulose e risalgono agli anni Trenta, ma a renderla famosa in tutto il mondo e a sdoganarla in ambito rock, nonostante l’avessero già utilizzata artisti come Steve Hackett, è stato Eddie van Halen:

 24 Visualizzazioni