News

I Måneskin conquistano Roma sotto gli occhi di Angelina Jolie (e presentano un inedito)

Tempo di Lettura: 2 minuti

Maneskin

I Måneskin hanno “incendiato” Roma con il grandissimo concerto al Circo Massimo, tra ospiti d’onore e un nuovo brano.

I Måneskin mettono a ferro e fuoco Roma. Non letteralmente, ci mancherebbe. Ma nella giornata del grande incendio di Centocelle, che ha avuto riflessi evidenti anche nel cuore della Capitale, come dimostrato dalla colonna di fumo nero arrivata fino al Colosseo, e oltre, anche la band romana non ha certo gettato acqua sul fuoco. All’interno del Circo Massimo, davanti a oltre 70mila fan scatenati, tra cui anche super vip come Angelina Jolie (a Roma per girare il nuovo film Without Blood), ha vissuto un appuntamento da primi della classe. E nell’aria restano l’energia e le note della loro musica, sempre più nel cuore dei fan di tutto il mondo.

Måneskin al Circo Massimo: un regalo ai fan

Il Loud Kids on Tour ha riportato Damiano David, Victoria De Angelis, Thomas Raggi ed Ethan Torchio a casa, nella loro Roma. E gli ha permesso di diventare i più giovani artisti ad aver riempito il Circo Massimo, che in passato ha ospitato personaggi come Rolling Stones, Bruce Springsteen Pink Floyd, Roger Waters, Vasco Rossi, ma anche Laura Pausini.

Maneskin
Maneskin

Una data speciale per loro, impreziosita da una canzone speciale, un brano inedito che non ha ancora un titolo: “È una demo. Lo suoniamo per la prima volta per questo concerto speciale“. Si tratta di una ballata in inglese inserita nel set acustico del concerto, dopo alcuni dei loro più grandi successi come Torna a casa e Vent’anni.

Non sono mancati però anche gli altri classici del loro repertorio, compreso un urlo già rilasciato al Coachella: “Continuiamo a dirlo anche se qualcuno dà fastidio: fuck Putin, fuck the war“. Un messaggio pacifista che ha visto la risposta entusiasta del pubblico.

La scaletta dei Måneskin al Circo Massimo

Questo l’elenco completo delle canzoni presentate dalla band:

– Zitti e buoni
– In nome del padre
– Mammamia
– Chosen
– Womanizer
– La paura del buio
– Supermodel
– Coraline
– Close to the Top
– Amandoti
– I Wanna Be Your Slave
– If I Can Dream
– For Your Love
– Gasoline
– Torna a casa
– Vent’anni
Touch of an Angel (inedito)
– I Wanna Be Your Dog
– Beggin’
– Morirò da re
– Touch Me
– Lividi sui gomiti
– Le parole lontane
I Wanna Be Your Slave

 12 Visualizzazioni