News

“Il mio ex mi picchiava, Max mi ha salvata”: la confessione della moglie di Pezzali

Tempo di Lettura: 2 minuti

Max Pezzali

Debora Pelamatti, moglie di Max Pezzali, ha parlato della loro storia d’amore svelando alcuni retroscena: ecco la sua confessione.

Cantava la morte dell’Uomo Ragno, ma forse è Max Pezzali il vero supereroe. Almeno per la moglie Debora Pelamatti. La signora Pezzali per la prima volta ha svelato alcuni dettagli sulla loro storia d’amore, raccontando in che modo il cantautore pavese le ha davvero non solo cambiato la vita, ma gliel’ha salvata. Prima di lui Debora era infatti stretta in una relazione decisamente malata, un amore con un uomo violento che l’aveva ferita nel fisico e nell’animo. Ecco il racconto incredibile della donna!

Max Pezzali
Max Pezzali

La confessione della moglie di Max Pezzali

Intervistata dal Corriere, la moglie del cantante ex 883 ha raccontato la sua difficile relazione con l’ex partner. Un uomo che pensava potesse essere l’uomo della sua vita, e che invece si è rivelato la sua più grande disgrazia. Apparentemente l’aveva fatta sentire al centro della sua vita. Ma la verità era un’altra.

Una sera infatti scoprì una sua relazione con un’altra donna. Entrò in casa per chiedergli spiegazioni e lui negò tutto, affermando che quella donna non era altro che una squilibrata. Ma il racconto di Debora è davvero sorprendente, e non in positivo: “Scoprii che aveva scritto a venti donne lo stesso messaggio: ‘Mi manchi, non vedo l’ora di fare l’amore come l’ultima volta’. Eravamo insieme da cinque anni, era l’ennesima mortificazione. Lo affronto, lui mi prende la testa e inizia a sbattermela contro l’asse del water: ‘Stron*a, io stavo giocando!“.

L’amore tra Debora Pelamatti e Max Pezzali

Max era già presente nella sua vita. I due erano migliori amici già dal 1995, e proprio il cantante, senza peraltro alcun secondo fine, le aveva più volte consigliato di lasciarlo. Ma lei, incredibilmente, dopo ogni lite tornava sempre da lui. Fino ad una sera, quella decisiva, in cui l’uomo si rivelò ancora una volta un violento e la sfregiò con una bottiglietta d’acqua. A quel punto Debora chiamò Max, lui venne subito e la portò al pronto soccorso.

Fu quella la sera che cambiò per sempre la sua vita: “Max mi confessa di essersi innamorato di me, ma di non essere disposto ad assistere a quello scempio che stavo facendo della mia vita, dice che non mi riconosce più e non vuole soffrire, che non mi avrebbe più risposto… Per tre giorni non mi risponde al telefono, mentre l’altro continuava a cercarmi. Allora la notte della Befana salgo in macchina in pigiama e all’una suono il campanello di casa sua. Gli dico che lo amo. Lui è l’amore pulito, la cura“.

Di seguito l’ultimo post natalizio di Debora Pelamatti:

 96 Visualizzazioni