News

La leggendaria e drammatica vita di Woody Guthrie, il primo grande folk singer

Tempo di Lettura: 3 minuti

Chitarra

Woody Guthrie: la carriera, la vita privata e tutte le curiosità sul cantautore americano, una leggenda della musica folk.

Woody Guthrie è stato un pioniere, una figura leggendaria e fondamentale per la storia della musica. E non solo del folk. Considerato il padre di un filone straordinario, ha influenzato artisti come Bob Dylan, Phil Ochs, Joan Baes, Bruce Springsteen, Joe Strummer e tanti altri ancora. Autore di canzoni straordinarie come This Land Is Your Land, fu uno dei primi a denunciare la società e le condizioni di estrema durezza in cui versavano molte persone nell’America della prima metà del Novecento. Per questo motivo viene considerato come il primo vero cantautore di protesta. Andiamo a scoprire alcune curiosità sulla sua leggendaria carriera e la sua vita privata.

Chi era Woody Guthrie: biografia e carriera

Woodrow Wilson Guthrie nacque a Okemah, in Oklahoma, il 14 luglio 1912 sotto il segno del Cancro. Cresciuto in una famiglia in difficoltà economiche, visse nella sua infanzia una serie di disgrazie: un incendio che bruciò la sua casa, la morte della sorella in un incidente domestico, il ricovero della madre per una grave malattia, la scomparsa del padre in circostanze mai chiarite. Rimasto solo, decise di lasciare la città natale per vagabondare per gli Stati Uniti, alla ricerca della sua strada.

Chitarra
Chitarra

Proprio per strada imparò a suonare l’armonica a bocca, la chitarra e il mandolino. Passando da una città all’altra, ebbe modo di vedere molte vicende particolari, e ben presto decise di raccontarle in alcune canzoni che parlavano di episodi di vita quotidiana, di persone, di lavoratori, di lotte, scioperi, prevaricazioni.

Arrivato a New York sul finire degli anni Trenta, divenne ben presto il principale protagonista della nascente scena folk americana. Interrotto dalla chiamata alle armi per la Seconda guerra mondiale, di ritorno dal conflitto dovette affrontare diversi problemi. Di idee socialiste e comuniste, finì presto nelle liste nere del periodo del Maccartismo, e dovette difendersi da diverse persecuzioni. Fu in questo periodo che, affranto e addolorato, iniziò a manifestare episodi di schizofrenia e problemi di alcolismo.

La morte di Woody Guthrie

Le sue condizioni peggiorarono rapidamente, finché nel 1956 gli venne diagnosticata la malattia di Huntington, una grave malattia ereditaria che provoca alterazioni del comportamento e deficit neurologici. La sua vita cambiò ancora una volta in peggio. Visse gli ultimi anni in un ospedale psichiatrico, dove ricevette, tra le altre cose, molte visite da parte di Bob Dylan, un suo grandissimo fan. Morì il 3 ottobre 1967.

La vita privata di Woody Guthrie: moglie e figli

Woody si sposò tre volte. La prima, nel 1933, con Mary Jennings, donna conosciuta in Texas, nel periodo in cui soggiornava dallo zio. Dalla loro relazione nacquero i figli Gwen, Sue e Bill. Dopo il divorzio, nel 1942 a New York conobbe la ballerina Marjorie Mazia. Si innamorò di lei e nel 1945 si sposarono. Anche da questo matrimonio nacquero diversi figli: Cathy, morta a soli quattro anni in un incendio, Arlo, Joady e Nora Lee.

Divorziarono nel 1953. Lo stesso anno si sposò con Anneke Van Kirk, la sua ultima moglie, madre di Lorina. Questo matrimonio finì nel 1956, proprio mentre la sua malattia iniziava a peggiorare. Anche i suoi figli non ebbero una vita semplice. Bill morì in un incidente all’età di 23 anni, mentre due sue figlie, Gwen e Sue, vennero uccise a 41 anni dalla malattia di Huntington.

Sai che…

– Oltre che cantautore fu anche un prolifico scrittore.

– Il suo primo album raccontava le vicende di Sacco e Vanzetti, i due anarchici italiani condannati a morte per un errore giudiziario.

Di seguito l’audio di This Land Is Your Land:

 10 Visualizzazioni