News

L’Eurovision 2022 di Mahmood inizia con… un rutto: il video diventa virale

Tempo di Lettura: 2 minuti

Alessandro Mahmood

Durante la conferenza stampa dell’Eurovision 2022, a Mahmood scappa un rutto: il video diventa virale.

Chi ben comincia è a metà dell’opera, dice la saggezza popolare. Ma si può definire un buon inizio un rutto in conferenza stampa? Forse sì, dipende dal punto di vista. Di certo non era ciò che si sarebbe aspettato il buon Mahmood in questa sua seconda esperienza all’Eurovision, la prima “in casa”. Nella conferenza stampa che precede l’avvio di questa nuova avventura, sabato 7 maggio, il cantante si è infatti lasciato sfuggire un piccolo ‘ruttino’ davanti alla platea di giornalisti, anche quelli della stampa internazionale. Un momento imbarazzante, ma che tutto sommato è stato accolto con la giusta goliardia!

Il video del rutto di Mahmood

La conferenza stampa di Mahmood e Blanco è stata incentrata ovviamente su Brividi e sul significato del brano che ha portato alla vittoria di Sanremo la coppia inedita di cantanti. Peccato che a rubare l’attenzione dei presenti sia stata però proprio la piccola gaffe del cantautore di origini egiziane.

Alessandro Mahmood
Alessandro Mahmood

Mentre ascoltava la domanda di un giornalista, infatti, all’artista milanese è scappato un piccolo rutto. A nulla è valso il suo tentativo di coprire il rumore mettendo la mano davanti alla bocca. Il microfono ha registrato il suono e ha resto il tutto immediatamente percepibile. Di seguito il video, che ha fatto ovviamente il giro dei social:

Il commento di Blanco

Chiaramente un episodio del genere è stato accolto con ilarità dai presenti e anche dai tantissimi utenti dei social, anche se non sono mancati commenti non proprio carini nei confronti del cantante.

A distrarre l’attenzione del pubblico è stato però Blanco, che è riuscito a rapire tutti con le sue risposte in italiano di una sincerità disarmante. Quando un giornalista gli ha chiesto che consigli darebbe al suo collega, Riccardo si è lasciato sfuggire un onesto: “Ma che te devo dì“, decisamente più romano che bresciano. Ed è stata ovviamente pioggia di like anche per lui.

 28 Visualizzazioni