News

Sanremo 2022, l’ultima conferenza stampa: dall’Amadeus quater all’effetto FantaSanremo

Tempo di Lettura: 2 minuti

Amadeus

Sanremo 2022, l’ultima conferenza stampa del Festival: tutte le dichiarazioni di Amadeus e dei vertici Rai.

Stanchezza, ma grande grande gioia al tavolo dei vertici Rai per questo Festival di Sanremo 2022. I risultati ottenuti dalla terza edizione della kermesse hanno rinfrancato tutti. Dopo un’edizione complicata e ‘triste’ come quella 2021, che pure ha portato all’exploit dei Maneskin, si è tornati a sentire il calore, e si sono registrati record di ascolti in ogni serata. Inevitabile nell’ultima conferenza stampa parlare già di un Sanremo quater, ma anche del FantaSanremo e di altri argomenti interessanti.

Sanremo 2022: la conferenza stampa finale di Amadeus

Rilassato ed evidentemente soddisfatto il direttore di Rai 1 Stefano Coletta, che ha fatto i complimenti all’intera squadra, non solo ad Amadeus. Forte, forse anche troppo, l’endorsement per Mahmood e Blanco, che ci rappresenteranno all’Eurovision 2022 e che evidentemente erano i preferiti anche da parte degli organizzatori.

Amadeus
Amadeus

Ringraziamenti e parole sentite anche da parte di Amadeus, che ha avuto parole d’affetto per Fiorello, Checco Zalone, Jovanotti e tutti gli altri artisti che sono intervenuti. E quindi, ha voluto sdoganare anche una sorta di slogan: “Il mio primo Festival ha fatto Rumore, il secondo ha fatto stare Zitti e buoni, ma il terzo è da Brividi“.

Inevitabile una domanda sull’Ama-quater, rivolta all’amministratore delegato della Rai, Fuortes: “Sarebbe folle non partire dall’idea che la squadra vincente non si cambia. Ma ne parleremo. Il primo a esserne sicuro deve essere Amadeus“.

Si è parlato molto però anche del FantaSanremo, un gioco che si è trasformato in una sorta di booster per il successo di questo Sanremo, specialmente tra i più giovani. Chiunque conosca il fantacalcio e le sue dinamiche, anche dal punto di vista della ‘dipendenza’, sa quanto un gioco del genere possa essere importante per il successo di un prodotto. Non lo negano nemmeno Amadeus e Coletta, che però sottolineano quanto sia stato importante soprattutto per alleggerire i toni, non per il successo della kermesse tra i giovani, già in crescita negli scorsi anni grazie alle scelte editoriali e musicali. Punti di vista.

 78 Visualizzazioni