News

Sanremo Giovani, dalla Nuova Zelanda a un nuovo lavoro: che fine hanno fatto i vincitori ‘dimenticati’

Tempo di Lettura: 2 minuti

Amadeus

Sanremo Giovani, vincitori dimenticati: che fine hanno fatto alcuni cantanti che hanno trionfato tra le Nuove Proposte.

Se c’è una cosa che cambia sempre, o comunque molto spesso, a Sanremo è la categoria dedicata ai Giovani. A volte le Nuove Proposte si sono meritate un posto al Festival, altre volte, come quest’anno, gareggiano in un concorso esterno, con premi anche importanti, come l’ingresso tra i Big. Quel che è certo è che vincere tra i Giovani non è garanzia di successo nel mainstream. Certo, casi di grande successo ci sono stati. Basti pensare a Eros Ramazzotti, Laura Pausini, ma anche Arisa, Alex Britti, Michele Zarrillo, Rocco Hunt, Ultimo o Mahmood. Sono solo alcuni esempi di cantanti che ‘ce l’hanno fatta’ e hanno saputo confermarsi nel mondo della musica anche dopo la kermesse. Ma molti altri sono invece rimasti i margini, o addirittura sono stati ‘costretti’ a dedicarsi ad altro. Scopriamo insieme che fine hanno fatto alcuni vincitori dimenticati.

Amadeus
Amadeus

Che fine hanno fatto i vincitori di Sanremo Giovani

Tra le artiste che hanno vinto a Sanremo Giovani ma hanno fatto perdere le proprie tracce c’è Cinzia Corrado. Non tutti lo ricorderanno, ma vinse tra le Nuove Proposte nell’ormai lontano 1985 con il brano Niente di più. Avrebbe dovuto partecipare tra i grandi nell’edizione successiva, invece rimase fuori e l’album che pubblicò non raggiunse grande successo. Cosa fa oggi? Nel 2004 ha foondato una scuola di canto moderno nel suo paese d’origine, Supersano. In tv la sua ultima apparizione risale al 2009.

Nel 1988 a trionfare tra gli emergenti fu invece un gruppo, i Future, alla seconda partecipazione consecutiva nella stessacategoria. Vinsero con il brano Canta con noi, ma ebbero vita molto breve. Già nel 1990 decisero di sciogliersi, e da allora non si sono più avute loro notizie nel mondo della musica mainstream.

Facendo un salto temporale in avanti, nel 2000 ha vinto tra le Nuove Proposte la talentuosa Jenny B, già negli anni Novanta vocalist in brani famosissimi come The Rhythm of the Night e The Summer is Magic. La canzone che le permise di ottenere il successo fu Semplice sai. Sembrava essere nata una stella, invece da allora non arrivarono più grandi occasioni per lei, se non una partecipazione a Music Farm. Cosa fa oggi? Si dedica ancora alla musica, ma vive in Nuova Zelanda.

Sanremo Giovani: dai Gazosa a Tony Maiello

Curioso anche il caso dei Gazosa, diventati famosissimi con il tormentone www.mipiacitu, brano che fece seguito a Stai con me (forever), il pezzo con cui si erano imposti a Sanremo Giovani nel 2001. Primi minorenni della storia a vincere la kermesse, durarono pochissimo. Nel 2003 si sciolsero, per poi tornare insieme solo nel 2009 per volere del batterista. Nel frattempo la cantante Jessica Morlacchi ha però vissuto una sua carriera tutto sommato dignitosa, partecipando a The Voice e ad altri programmi televisivi.

Per quanto riguarda Tony Maiello, vincitore del 2010 con Il linguaggio della resa, il successo sanremese portò, più che opportunità, una vera crisi. Intervistato da Rockol, l’artista ha confessato di essersi bloccato dopo la vittoria, anche perché di lì a poco la sua etichetta, senza risorse, dovette abbandonarlo. Dopo aver lavorato a lungo anche lontano dal mondo della musica, ad esempio come broker assicurativo per medici e avvocati, ma anche come ‘uomo dei muffin’ nei bar, ha rilanciato la sua carriera nel 2018, tornando a fare in pianta stabile il cantuatore e l’autore per altri artisti.

 100 Visualizzazioni