News

Tutto su Tony Dallara, uno dei primi vincitori di Sanremo

Tempo di Lettura: 2 minuti

Microfono cantante

Tony Dallara: la carriera, la vita privata e tutte le curiosità sul cantante di Campobasso, leggenda della musica leggera italiana.

Tra i nomi che hanno fatto grande la musica italiana anche grazie al Festival di Sanremo c’è senza ombra di dubbio Tony Dallara. Un artista che ha fatto sognare milioni e milioni di persone in tutto il mondo grazie a ritornelli leggendari. Chi non ha mai sentito la sua voce in brani del calibro di Come prima? Andiamo a scoprire alcune curiosità sulla sua carriera e la sua vita privata.

Chi è Tony Dallara: biografia

Antonio Lardera, questo il vero nome di Tony Dallara, è nato a Campobasso il 30 giugno 1936 sotto il segno del Cancro. Figlio di un ex corista della Scala, Battista Lardera, originario di Milano, Tony cresce durante l’infanzia proprio a Milano. Dopo aver concluso gli studi, inizia a lavorare prima come barista, poi come impiegato, ma coltivando contemporaneamente la sua passione per la musica.

Microfono cantante
Microfono cantante

Ammiratore di artisti come Frankie Laine e i Platters, inizia la sua carriera ispirandosi al cantante Tony Williams. Dopo le prime esperienze di discreto livello viene assunto come fattorino dalla Music, il cui direttore Walter Guertler è uno dei primi a dargli fiducia e a metterlo sotto contratto, dopo avergli trovato il nome d’arte con cui oggi lo conosciamo. Debutta così con Come prima, brano che non passa inizialmente le selezioni di Sanremo.

In poco tempo a partire da fine 1957 la canzone scala le classifiche di mezzo mondo, conquistando un successo straordinario soprattutto nei Paesi Bassi e nelle Fiandre. Il brano diventa un evergreen della nostra musica e vale a Dallara l’appellativo di ‘urlatore‘, coniato per l’occasione dalla stampa per distinguere gli artisti come Tony dai cantanti della tradizione melodica come Claudio Villa e Achille Togliani.

La carriera di Tony Dallara

Tornato dalla leva militare, il cantante nativo di Campobasso si ripresenta sulla scena con una serie di brani di grande successo come Ti dirò, Brivido blu, Non partir e altre ancora. Nel 1960 partecipa al Festival di Sanremo in coppia con Renato Rascel e vince grazie al successo clamoroso della loro Romantica. Questo pezzo diventa il suo più grande successo, viene tradotto in diverse lingue e gli vale un ritorno di fama a livello internazionale.

Con il passare degli anni abbandona piano piano lo stile degli inizi per avvicinarsi a un tipo di musica più melodica, ma non riesce a confermare il successo dei primi anni. A Sanremo torna nel 1964, stavolta senza successo. Per tutti gli anni Sessanta e in parte per gli anni Settanta resta comunque un nome di grande importanza nel mondo della musica italiana, per poi iniziare un leggero declino.

Cosa fa oggi Tony Dallara? Nel 2008 ha provato a partecipare a Sanremo con Teo Teocoli, ma non è stato ammesso. Nel 2019 è apparso però come ospite in una canzone di un rapper, Anime di MAK.

La vita privata di Tony Dallara: moglie e figli

Tony è sposato fin dai primi anni Settanta con Patrizia. Dalla loro unione sono nate le figlie Lisa, che lavora per Dolce & Gabbana, e Natasha, che invece è una rispettata giornalista e lavora negli Stati Uniti.

Sai che…

– La sua Come prima è stata citata anche nella canzone Asilo republic di Vasco Rossi.

 6 Visualizzazioni