News

Zucchero elogia i Maneskin: “Sono dei fenomeni, hanno riempito un vuoto”

Tempo di Lettura: 2 minuti

Zucchero

Zucchero ha presentato Discover, il suo primo album di cover: nell’occasione ha fatto i complimenti anche ai Maneskin.

La musica italiana in questo momento non può fare a meno di rivolgere il proprio pensiero ai Maneskin. Quello che Damiano e compagni stanno facendo in questi mesi è qualcosa di clamoroso. Nessuno era mai riuscito ad avere un successo talmente importante all’estero in così poco tempo. E se qualcuno può provare invidia, sono tantissimi i complimenti che piovono sulla band, anche da nomi illustri. Ad esempio, da Zucchero. Il bluesman dell’Emilia ha parlato anche del gruppo romano durante la presentazione del suo primo album di cover, e ha svelato anche un retroscena.

Maneskin
Maneskin

Zucchero pazzo dei Maneskin

Durante l’evento di presentazione di Discover, il suo primo album di cover in una carriera ricca di successi, Sugar ha avuto l’occasione di parlare anche dei Maneskin. Lui, che artista internazionale lo è diventato nei primi anni Novanta, arrivando a collaborazioni straordinarie come quelle con Eric Clapton, Brian May e tanti altri, ha tessuto gli elogi della band romana, che ha saputo in pochi mesi arrivare al top delle classifiche di tutto il mondo grazie alle vittorie di Sanremo e dell’Eurovision.

Queste le parole di Fornaciari, riportate da Radio Italia: “Hanno tutti gli elementi per il successo, hanno riempito un vuoto con il loro rock trasgressivo e irriverente, con un’immagine fortissima, contro il politically correct. Mi piacciono molto, non vedo l’ora di sentirli dal vivo. Ci sono passato anche io: nei primi anni Novanta avevo quasi deciso di smettere e poi nel giro di poco tempo sono finito in tutte le classifiche del mondo, mi ha chiamato Brian May, è nato Miserere“. Tra l’altro, Zucchero ha anche confessato che avrebbe voluto pure i Maneskin in Discover: “Con loro avrei voluto suonare Honky Tonk Women dei Rolling Stones, ma erano in giro e non avevano tempo. Mi piacerebbe scrivere per loro“.

Zucchero presenta Discover

Scelte di cuore, quelle di Sugar, che ha dovuto fare una grande cernita tra circa 500 canzoni per poter arrivare a quelle inserite nella tracklist di Discover. Un disco in cui non mancherà Canta la vita, brano cantato con Bono: “Lui è un coach mica da ridere, non ti molla, mi dice cose tipo ‘ma qui sei calato di tensione’, e ha ragione“. C’è poi spazio per Luce, brano portato alla vittoria a Sanremo da Elisa, che nemmeno voleva partecipare al Festival. L’inciso dello storico pezzo del 2001 porta peraltro proprio la firma di Sugar.

E a proposito di Sanremo, Zucchero ha voluto anche Mahmood: “Fin dalla prioma esibizione con Soldi ho subito pensato che fosse molto dotato vocalmente, un talento, ha un timbro soul e ha la padronanza di volteggiare tra note diverse con facilità. In studio ho avuto la prova che è proprio così. Ho fatto scegliere la canzone a lui tra cinque o sei, e lui ha scelto Natural Blues“.

 8 Visualizzazioni