News Musica

Addio a Mory Kanté, la voce della hit Yéké Yéké

Mory Kanté

È morto Mory Kanté: il cantante guineano aveva 70. Era diventato famoso in tutto il mondo negli anni Ottanta con la hit Yéké Yéké.

La storia della musica africana perde un altro pezzo fondamentale: è morto Mory Kanté. L’artista guineano aveva 70 anni. Musicista di grandissimo talento, aveva raggiunto la fama internazionale nel 1987 con il singolo Yéké Yéké.

A confermare il decesso, avventuo presso un ospedale di Conakry, in Guinea, è stato il figlio Balla Kanté ai microfoni dell’Agence France Press. Da tempo soffriva per un brutto male.

È morto Mory Kanté

Discendente di una famiglia di poeti cantori della guinea (chiamati comunemente i griot), era riuscito a modernizzare la tradizionie di famiglia utilizzando la kora elettrica. Proprio per questo motivo era stato soprannominato il griot elettrico.

Dopo una serie di esperienze di discreto successo in Africa, si era trasferito negli anni Ottanta in Francia, e proprio da qui era partita la sua carriera internazionale, arrivata all’apice con il singolo del 1987 Yéké Yéké, il brano africano più venduto al mondo:


Chi era Mory Kanté

Nato a Kissidougou il 29 marzo 1950 , mory era il più giovane di ben 38 fratelli. Dopo aver studiato il bafalon, strumento emblema della sua famiglia, venne mandato a 7 anni da uno zio in Mali per imparare a suonare il griot.d

Si trasferì in Francia solo nel 1984 e incontrò non poche difficoltà a integrarsi, anche a causa del suo status di immigrato privo di cittadinanza. Ma grazie al talento nel mondo della musica riuscì col tempo a trovare la sua strada e a raggiungere un successo senza precedenti per un musicista africano, tanto da arrivare al primo posto nella classifica Billboard.

In tutta la sua carriera ha dato alle stampe dieci album in studio, di cui l’ultimo, Sabour, risale al 2004.

Mory Kanté
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/NileRodgersOfficial/

Da: Rolling Stone