News

Bono attacca Putin: “È un assassino e un bullo!”

Tempo di Lettura: 2 minuti

Bono U2

Il cantante degli U2, Bono, ha parlato di Putin e della guerra in Ucraina durante un’intervista a Che tempo che fa.

Putin? Null’altro che un bullo e un assassino. Parola di Bono. Il grande cantante irlandese, leader degli U2, è tornato a far sentire la sua voce in Italia. Stavolta non per un concerto con la sua straordinaria band, bensì per un’intervista a Che tempo che fa. Per la terza volta, l’artista è stato ospite di Fabio Fazio, e ha lanciato un appello a favore della libertà, gettando strali contro chi, invece, sta opprimendo la libertà altrui. In particolare, contro il leader russo, responsabile di una guerra che sta mettendo in ginocchio il mondo intero.

Bono si scaglia contro Putin

Non le manda certo a dire, il 62enne rocker irlandese, un personaggio che non si è mai nascosto e ha sempre parlato a ruota libera dei più spinosi casi di politica internazionale. Non stupisce quindi che, durante l’intervista da Fazio, abbia voluto definire Putin “un bullo che sta bullizzando donne e bambini“.

Bono U2
Bono U2

Schierandosi apertamente contro la guerra nel Paese dell’Est Europa, il cantante ha bollato Putin e il suo “amico bielorusso” Lukashenko come due assassini, e ha aggiunto: “Putin sta bullizzando un’intera nazione. I suoi obiettivi sono le donne e i bambini dei quartieri popolari“.

Bono, l’Italia e il rapporto con la madre

Ovviamente Bono non ha solo parlato di Putin e Lukashenko, esempio chiaro di “vecchi, grigi e noiosi” che stanno rovinando il mondo. Ha invece voluto toccare anche altre tematiche, come il rapporto con l’Italia, un Paese che gli sta particolarmente a cuore: “Mi fa piacere essere qui e non do per scontato il fatto che il pubblico mi faccia un tifo del genere, con così tanto calore“.

Negli ultimi anni il cantante ha, tra l’altro subito un intervento chirurgico di otto ore a New York. Un’operazione che gli ha salvato la vita. Parlando di questo momento delicato, l’artista ha raccontato: “Un dottore mi disse che avevo un ‘cuore eccentrico’. Non avevo capito che quella era una diagnosi. Solo più tardi mi sono reso conto che la mia era una situazione difficile. Mi hanno aperto il torace, sono arrivati al cuore e hanno notato che ero molto vicino ad avere un problema molto serio. Ma oggi mi sento benissimo, sono fortissimo“.

Leggi anche -> Le migliori canzoni degli U2

Infine, raccontandosi a cuore aperto, Bono ha parlato anche della madre, morta per un aneurisma cerebrale quando aveva solo 14 anni: “Portano me e mio fratello Norman in ospedale per dirle addio. Entro nella stanza arrabbiato con il mondo intero. Non riesco a capacitarmi che una parte di lei già non ci sia più. Le teniamo la mano. Ho pochi ricordi di mia madre Iris. Il fatto è che dopo la sua morte in casa non si è più parlato di lei…“.

 10 Visualizzazioni