News

Buon compleanno a Bono: il cantante degli U2 compie 60 anni

Tempo di Lettura: 3 minuti

Bono U2

Alla scoperta di Bono Vox, lo storico cantante degli U2. Ecco a voi la vita privata e qualche curiosità su uno dei più grandi artisti di sempre.

Una vera e propria leggenda della musica internazionale, Bono Vox è uno dei cantanti più famosi al mondo, e tutti conoscono i suoi successi legati alla storica band degli U2, che nel corso degli anni ha venduto più di 150 milioni di dischi. Ma scopriamo di più su di lui!

Bono Vox: altezza, età e esordi

Tutti lo conoscono, ma molti non sanno l’età di Bono degli U2. Il cantante è nato il 10 maggio del 1960 a Dublino, in Irlanda, e il suo vero nome è in Paul David Hewson. Icona musicale ma anche sex symbol affermato, il cantante è alto 168 centimetri.

La sua infanzia è attraversata da una doppia tragedia famigliare, che segnerà profondamente Paul. Infatti alla sola età di 14 anni, durante i festeggiamenti del cinquantesimo anniversario del matrimonio dei suoi nonni, il nonno di Bono muore improvvisamente. Solamente 4 giorni dopo, durante i funerali, la madre Iris verrà colpita da un aneurisma celebrale, morendo sul colpo.

Le due scomparse improvvise rappresenteranno un trauma fortissimo da superare per il giovane Paul, che fin da subito comincerà a sfogare con atteggiamenti violenti e fuori dalle righe. Basti pensare che durante il primo anno alla St. Patrick venne espulso perché fu sorpreso a lanciare escrementi di cane contro una sua professoressa. Ma presto Bono scoprirà un altro modo per sfogare la sua rabbia, la musica. E non a caso tantissime delle sue canzoni saranno scritte proprio come dedica alla madre, fra cui I Will Follow, nonché il suo primo pezzo scritto. Ecco il video della canzone:

La vita privata di Bono Vox: i figli e la moglie del cantante degli U2

Molto attaccato alle sue radici, Bono vive ancora oggi vicino a Dublino, a Killiney, dove nel tempo libero ama ascoltare alcune delle sue band preferite, fra cui Patti Smith, John Lennon e i Ramones, oppure tifare per la sua squadra di calcio del cuore, i Celtic Glasgow.

Dal 1982 Alison Stewart è la moglie di Bono. I due si sono incontrati nel 1975, e fin dal primo istante è stato amore a prima vista. Un amore talmente sconfinato che li ha portati ad avere ben quattro figli: Jordan, nata nel 1989, Memphis Eve, del 1991, Elijah Bob Patricius Guggi Q, venuto alla luce nel 1999 e John Abraham, nato nel 2001.

Proprio come il marito, anche Alison è un’attivista che si batte contro la povertà. Questo loro obiettivo comune li ha portati a dare vita a un loro marchio di abbigliamento, Edun, creato per dare un sostegno alle popolazioni africane.

Dal punto di vista della carriera, solo la figlia di Bono Vox Eve Hewson e il figlio Elijah hanno scelto di affermarsi nello spettacolo. Eve Hewson, classe 1991 è una attrice mentre il figlio Elijah nel mese sta tentando di affermarsi come cantante.

[amazon_link asins=’B076MB76N1,B079ZVM82T,B079VD4L57,B06XH1ZJHT’ template=’ProductCarousel’ store=’deltapictures-21′ marketplace=’IT’ link_id=’c0ef5bdd-51e6-11e8-9cc1-dda6c3fcedc2′]

Le curiosità su Bono Vox

Scopriamo adesso qualche curiosità sulla vita e sulla carriera di Bono Vox!

• Tutti conoscono gli U2, ma sapete com’è nata la band di Songs of Experience? Nel 1976 il cantante rispose a un volantino attaccato sulla bacheca della scuola di Larry Mullen, attuale batterista del gruppo. Insomma, la più classica delle storie!

• Sicuramente avrete notato che l’artista è solito portare sempre gli occhiali da sole. Il motivo, però, non è di certo legato alla moda. Bono, infatti, soffre di miodesopsia, una patologia che viene detta anche mosche volanti.

Bono U2
Bono U2

• Nonostante gli occhiali, Bono ha comunque una attenzione maniacale al suo look. Pensate che una volta si fece spedire il suo cappello, che aveva dimenticato a Londra, pagando un biglietto aereo di prima classe e successivamente il taxi per farlo arrivare fino all’albergo. Il totale? Più di 1.500 euro per non rischiare di suonare senza il suo cappello preferito.

• E le sue spese pazze non finiscono qui! Pare infatti che Bono abbia speso 160 mila euro in una sola giornata di shopping a Milano! Chissà per il trasporto come avrà fatto questa volta…

• Nonostante le critiche per il suo vastissimo patrimonio e per alcune sue spese folli, tutti sanno che il cantante è fortemente impegnato nel sociale. Nel 2007 ha addirittura scritto un articolo sul Corriere della Sera invitando l’Italia a donare lo 0,7 % del suo PIL all’Africa!

• Nello stesso anno Bono è stato nominato Cavaliere dalla regina Elisabetta II, a causa del suo forte contributo nel campo umanitario e musicale. Nonostante il titolo, Paul non può però essere chiamato Sir poiché non possiede la cittadinanza britannica.

• Scrittore, ma non solo di testi. Avete visto il film The Milion Dollar Hotel? Beh, la sceneggiatura è stata scritta proprio da Bono Vox!

• Il brano The Sweetest Thing è stato composto per una particolare occasione. Il cantante si era dimenticato il compleanno della moglie, così ha cercato di rimediare con una canzone di scuse! Sicuramente un modo originale…

Da: Rolling Stone

 884 Visualizzazioni