News

Cesare Cremonini: la chiacchierata sui social con Roberto Burioni, tra musica e virus

Tempo di Lettura: 3 minuti

Cesare Cremonini e il dottor Roberto Burioni sono stati protagonisti di un incontro social (da casa) per parlare di musica e Coronavirus.

Cesare Cremonini e Roberto Burioni si sono uniti contro il Coronavirus. L’artista bolognese ha pubblicato sui propri account social una chiacchierata da casa con il noto medico, per cercare di risolvere alcuni dubbi dei suoi fan sul virus e per scambiarsi qualche consiglio in tema di musica.

Ecco il riassunto della splendida iniziativa voluta dall’ex Lunapop, che ha approfittato della sua amicizia con il professor Burioni.

Cesare Cremonini e Roberto Burioni contro il Coronavirus

In questi giorni ho sentito più volte il professor Roberto Burioni. Ieri sera gli ho chiesto di condividere almeno una parte delle nostre chiacchierate, in ordine sparso“, ha scritto sui social Cesare, condividendo con i fan sui propri account social la propria discussione con il noto medico.

Consapevole che le sue sono domande ingenue, a volte impaurite, altre rabbiose, altre ancora piene di speranza, Cremonini ha voluto rendere note le risposte che il professor Burioni gli ha voluto dare in tema Coronavirus.

Ma si è parlato anche di musica, visto che il dottore è un grande appassionato. Spiega il cantautore bolognese: “Come cartina geografica mi sono affidato al filo invisibile delle canzoni di Bob Dylan, dopo aver scoperto che Roberto, oltre a essere un virologo, è anche un pianista e appassionato di musica. Le canzoni dicevo. In pochi sanno, ma Dylab è l’artista più citato nelle ricerche scientifiche, a dimostrazione che la musica e la scienza vanno spesso d’accordo“.

Cesare Cremonini
Cesare Cremonini

Cesare Cremonini: la chiacchierata con il prof. Burioni

L’artista bolognese, che da poco ha rilasciato il singolo Giovane stupida, nel suo post ha quindi ringraziato il medico, che ha promesso di suonare con lui al piano Un giorno migliore quando tutto sarà finito.

Lo stesso Burioni ha però ringraziato Cesare per la sua iniziativa: “Questo brutto momento mi ha portato una cosa bella: un nuovo amico, Cesare Cremonini. Ci siamo proposti di stare in casa, io gli ho promesso che ricomincerò a suonare il piano e lui si è impegnato a suonare con me Un giorno migliore quando tutto questo sarà finito. E sarà finito grazie a tutti noi“.

Ecco il video della chiacchierata tra Cesare e il professore:

View this post on Instagram

In questi giorni ho sentito più volte il professor Roberto Burioni. Ieri sera gli ho chiesto di condividere almeno una parte delle nostre chiacchierate, in ordine sparso. Le mie sono domande ingenue, a volte impaurite o covate nella rabbia, altre volte piene di speranza, nate dai dialoghi con gli amici o raccolte dai vostri pensieri qui dentro. Come cartina geografica mi sono affidato al filo invisibile delle canzoni di Bob Dylan, dopo aver scoperto che Roberto oltre ad essere un virologo è anche un pianista e un appassionato di musica. Le canzoni dicevo. In pochi lo sanno ma Dylan è l’artista più citato nelle ricerche scientifiche, a dimostrazione che la musica e la scienza vanno spesso d’accordo. Per ogni domanda componi un verso: MASTER OF WAR le maschere SHELTER FROM THE STORM I medici SIMPLE TWIST OF FAITH la paura DON’T THINK TWICE.. la guarigione I WANT YOU il vaccino THE TIME THEY ARE A CHANGIN’ il futuro Grazie di cuore Roberto, come hai promesso, appena sarà finito tutto, suonerai al piano con me “Un giorno migliore”. Parlando con te ho imparato molto, anche se non ancora a darti del tu! E grazie a voi! Ce Stasera vi posto la seconda parte. ? #CoronaVirus #Italia #RobertoBurioni ?? #Restiamoacasa

A post shared by cesarecremonini (@cesarecremonini) on Mar 12, 2020 at 8:52am PDT

Da: Rolling Stone

 272 Visualizzazioni