News

Chi è John Kay, la rockstar di Born to Be Wild

Tempo di Lettura: 2 minuti

Microfono cantante

John Kay: la carriera, la vita privata e tutte le curiosità sul cantautore leader degli Steppenwolf.

La storia del rock è fatta di Rolling Stones e Beatles, ma anche di band meno famose ma altrettanto influenti per lo sviluppo del genere. Ad esempio gli Steppenwolf, gruppo che ha portato al successo l’hard rock, aprendo le porte a quelle sonorità più dure che faranno la fortuna del metal. A guidare la band canadese c’è sempre stato John Kay, un cantautore e chitarrista di grande carisma. Scopriamo insieme le curiosità sulla sua carriera e la sua vita privata.

Chi è John Kay: biografia e carriera

Joachim Fritz Krauledat, questo il vero nome di John Kay, è nato a Sovetsk, in Russia, il 12 aprile 1944 sotto il segno dell’Ariete. Emigrato prima in Germania dell’Est con la famiglia, poi definitivamente in Canada nel 1958, si è appassionato fin da subito alla musica rock and roll ascoltando soprattutto le trasmissioni dell’emittente radiofonica delle forze armate statunitensi.

Microfono cantante
Microfono cantante

Inizia la sua carriera musicale a 17 anni, suonando in un gruppo, gli Sparrow, specializzati soprattutto in blues rock e fock. Si trasferisce nel 1967 a San Francisco e qui la sua vita cambia radicalmente. In California forma infatti la band che gli avrebbe garantito l’ingresso nella leggenda: gli Steppenwolf. Con la nuova band Kay inizia sondare sonorità nuove, si avvicina all’hard rock e getta le basi per la nascita dell’heavy metal grazie a canzoni leggendarie come Born to Be Wild e Magic Carpet Ride:

Dal 1972 John, contemporaneamente ai lavori con la band, inizia anche un percorso solista di discreto successo. Cosa fa oggi? Anche a causa di alcuni problemi di salute è ormai fermo da moltissimi anni. Ma la sua musica continua a far sognare generazioni e generazioni.

John Kay: la discografia in studio da solista

1972 – Forgotten Songs and Unsung Heroes
1973 – My Sportin’ Life
1978 – All in Good Time
1997 – Lost Heritage Tapes
2001 – Heretics and Privateers
2004 – John Kay & Friends

La vita privata di John Kay: moglie e figli

Fin dal 1966 John è sposato con Jutta Maue. Non sappiamo se i due abbiano avuto figli, essendo John molto riservato sulla sua vita privata.

Sai che…

– Ha raccontato le sue vicissitudini adolescenziali in brani come Renegade e The Wall.

– La fama degli Steppenwolf è diventata immortale grazie all’apparizione di alcuni loro brani, come Born to Be Wild, nella colonna sonora del cult movie Easy Rider del 1969, uno dei film più popolari di tutti i tempi.

– Nel 2004 è entrato nella Canada’s Walk of Fame.

– Di che malattia soffre John Kay? Da anni convive con l’acromatopsia, un difetto alla vista che causa daltonismo totale e ipersensibilità alla luce. Per questo motivo indossa sempre degli occhiali da sole.

 22 Visualizzazioni