News

I Foo Fighters cancellano tutti i concerti dopo la scomparsa di Taylor Hawkins

Tempo di Lettura: 2 minuti

Chitarra batteria e amplificatore

I Foo Fighters hanno deciso di interrompere il tour e di cancellare le restanti date dopo la morte improvvisa di Taylor Hawkins.

La morte non è la fine. Bisogna trovare la forza di accettare un decesso, bisogna avere il coraggio di andare avanti. Ma c’è un tempo per ogni cosa, e il tempo dei Foo Fighters non è più questo. Dopo la scomparsa, improvvisa e dolorosa, del batterista Taylor Hawkins prima di un concerto in Colombia, la band di Dave Grohl ha annunciato non solo l’interruzione del tour, ma la cancellazione di tutte le future date finora in programma.

Una notizia che era nell’aria, e che è stata confermata con un post attraverso i canali social, accettata e condivisa anche dai tanti fan che già avevano acquistato un biglietto. Perché in questo momento nessuno avrebbe avuto il cuore di vedere i Foos accompagnati da un turnista dietro le pelli.

I Foo Fighters annullano il tour

È con grande tristezza che i Foo Fighters confermano la cancellazione di tutte le prossime date del tour, dopo la sconcertante perdita del nostro fratello Taylor Hawkins“, hanno scritto i restanti membri della band in un post condiviso su tutti i canali ufficiali social.

Chitarra batteria e amplificatore
Chitarra batteria e amplificatore

C’è dispiacere e delusione anche nel gruppo per questa decisione, che va contro la loro filosofia. Ma le cose non sono andate come previsto, e in questo momento salire sul palco non sarebbe giusto, e forse nemmeno possibile: “Crediamo che questo tempo vada preso per piangere, per guarire, per stare vicino ai nostri cari e per apprezzare tutta la musica e i ricordi che abbiamo creato insieme“.

Cancellato anche il concerto in Italia

Vale la pena ricordare che i Foos con Taylor avrebbero dovuto esibirsi quest’estate anche in Europa, con una data già programmata in Italia il 12 giugno, nell’ambito degli i-Days di Milano. Il concerto, rinviato negli scorsi anni per la pandemia, è stato però cancellato definitivamente, date le circostanze. I biglietti resteranno validi per i nuovi headliner, ma potranno essere rimborsati attraverso le consuete modalità. Di seguito il post ufficiale della band:

 56 Visualizzazioni