News

Jon Bon Jovi svela qual è stato il più bel regalo di Natale mai ricevuto

Tempo di Lettura: 2 minuti

Jon Bon Jovi

Jon Bon Jovi parla del regalo di Natale più bello che abbia mai ricevuto, un dono che gli ha cambiato la vita.

Ci sono regali e regali. Alcuni possono finire presto nel dimenticatorio, altri possono cambiarti la vita. Lo sa bene Jon Bon Jovi, che in questi giorni di festa ha voluto raccontare ai suoi fan la storia del regalo di Natale più bello che abbia mai ricevuto. Un regalo che ha, ovviamente, a che fare con il mondo della musica, e che forse ha decretato la sua fortuna e l’avvio di una carriera da applausi.

Jon Bon Jovi
Jon Bon Jovi

Il regalo di Natale più bello per Jon Bon Jovi

Era la mattina di Natale di tantissimi anni fa. Il calendario segnava 1975, ottima annata per il mondo della musica (poche settimane prima era uscito, per fare un esempio, A Night at the Opera, capolavoro dei Queen). Il tredicenne John Francis Bongiovi Jr., come ogni ragazzino americano, si svegliò con un solo pensiero: scartare il suo regalo, posizionato affettuosamente sotto l’albero, come da tradizione.

John era già abbastanza grande da non scrivere più lettere a Santa Claus. La sua richiesta era stata fatta ai genitori, John e Carol. Ma lo avrebbero davvero accontentato? Il suo desiderio non era proprio da due soldi: voleva ardentemente una chitarra, non c’era nulla che volesse più disperatamente in quel momento. E quando arrivò davanti all’albero non poté non rimanere deluso: per lui non c’era alcun pacco!

La prima chitarra di Jon Bon Jovi

Ad un certo punto mentre stavo raccogliendo le carte dei pacchetti con i miei fratelli, ho guardato sotto al divano e c’era una Ultravox Stratocaster“, una sorpresa meravigliosa per Jon, che poté così iniziare a strimpellare su quello strumento di un marchio cult per gli amanti della chitarra, una casa newyorkese che importava modelli giapponesi per creare chitarre a prezzo basso, accessibile a tutti.

Fu un dono magnifico, che di fatto lo portò a dar avvio alla sua carriera. Dopo soli tre anni, formò la sua prima band con l’amico David Bryan e di lì a sette anni diede alle stampe il celebre singolo Runaway, che avrebbe aperto le porte del successo ai Bon Jovi, band inserita nella Rock and Roll Hall of Fame.

Di seguito il post con il suo emozionante racconto:

 92 Visualizzazioni