News

Le curiosità su Rita Pavone, un’anima rock padrona del pop

Tempo di Lettura: 3 minuti

Rita Pavone

Alla scoperta di Rita Pavone, la cantante pop più rivoluzionaria nella storia della musica italiana.

Rita Pavone (23 agosto 1945 sotto il segno del Leone) è una figura rivoluzionaria per la musica e la cultura nostrana. Pel di carota, come veniva chiamata per il colore dei suoi capelli, ha di fatto monopolizzato gli anni Sessanta e Settanta. Le canzoni di Rita Pavone (Il ballo del mattone, Datemi un martello, La partita di pallone Come te non c’è nessuno, tanto per citarne alcune), fanno parte del patrimonio artistico italiano e mondiale visto che ha inciso i suoi brani in sette lingue diverse stabilendo di fatto un piccolo grande record.

Chi è Rita Pavone: la biografia

Rita Pavone cresce con l’ambizione di fare successo nel mondo dello spettacolo. Già ai tempi del liceo è tra le reginette della sua scuola per le sue doti di cantante e recitazione. Decide allora di partecipare a un semi-sconosciuto Festival tenuto ad Ariccia e presentato da Teddy Reno che la nota subito per le sue doti artistiche… ed estetiche. I due iniziano una relazione travolgente che culminerà poi con il matrimonio in Svizzera che scatena le critiche dell’opinione pubblica per la differenza d’età e per un altro dettaglio non proprio trascurabile: lui era già sposato. Inizia così di fatto la carriera di Rita Pavone che firma il suo primo contratto discografico senza però accantonare la sua passione per la recitazione. Approda al grande schermo al fianco dell’immenso Totò che, si narra, l’abbia scambiata per un’assistente.

Rita Pavone
Rita Pavone

Proprio il matrimonio svizzero con Reno frena l’ascesa di Rita Pavone che, dopo una pausa dal mondo dello spettacolo, si reinventa come autrice di canzoni per bambini. Il successo è travolgente e segna la consacrazione definitiva di Rita che tra gli anni Sessanta e Settanta monopolizza il mondo della musica italiana.

Una carriera invidiabile quella della Pavone… ma non senza rimorsi: “Quando sono andata in America – ha dichiarato la cantante ai microfoni di Dagospia.comI discografici mi avevano chiesto di restare. Volevano investire su di me e avevano capito che avrei potuto rappresentare una figura di popstar che negli anni Sessanta era totalmente nuova e imprevedibile.”

Ma la cantante, ahimè, non ce l’ha fatta: “Ma non me la sono sentita. Io ero minorenne. Mio padre aveva un’ altra storia d’ amore e mia mamma era disorientata, sofferente, smarrita. Io la capisco, oggi. Ma senza dubbio la mia famiglia allora ha giocato sulla mia pelle“. Tra un successo e l’altro, oggi Rita Pavone è tornata in auge grazie alla partecipazione a Sanremo nel 2020. Dopo questo stupendo comeback, ha guadagnato un posto tra i quattro giudici di All Together Now.

La vita privata di Rita Pavone: il marito Teddy Reno e la ‘censura’ della RAI

Il grande (e discusso) amore della Pavone è il produttore discografico Ferruccio Merk Ricordi, in arte Teddy Reno. Come detto i due si sono conosciuti in occasione di un Festival ad Ariccia ma non fu subito colpo di fulmine: “Il nostro è stato realmente un incontro tra due anime. Pensi che non era neanche il mio tipo ideale – ha raccontato Rita Pavone ancora ai microfoni di dagospia.comAllora io ero follemente innamorata di William Holden. Avrò visto trenta volte la scena di Picnic nel quale la zitella gli strappa la camicia e lo lascia a torso nudo. Ma poi ho incontrato Teddy. Me ne sono innamorata senza accorgermene. E anche lui di me“.

Il matrimonio tra Rita Pavone e Teddy Reno fu un evento tanto discusso quanto rivoluzionario in Italia, visto che negli anni Sessanta e Settanta non era neanche concepito il concetto di famiglia allargata. Lui era più grande della cantante di ben diciannove anni, era già sposato e aveva un figlio. Per un lungo periodo la RAI decise addirittura di censurare Rita limitando le sue apparizioni in televisione. La coppia ha superato le critiche e le polemiche, ha riconquistato il mondo dello spettacolo e proprio da Teddy sono nati i due figli di Rita Pavone, Alessandro e Giorgio Merk Ricordi. Curiosità: sembra che la giovane Rita sia stata corteggiata anche da Gianni Morandi, gentilmente respinto dalla bella rossa.

Sai che…

– Rita Pavone si è presentata a Sanremo nel 2020 con un brano scritto dal figlio Giorgio Merk, a ben 48 anni di distanza dalla sua ultima apparizione come concorrente.

– Rita è alta 1 metro e 53.

– Quanti fratelli ha? Tre, tutti maschi: Carlo, Cicco e Piero.

– Dove vive Rita Pavone? Da tantissimi anni, oltre cinquanta, si è immersa in una splendida villa da in Svizzera, pur mantenendo strettissimi contatti con l’Italia. Non si conosce il suo patrimonio.

– Che malattia ha Rita Pavone? Se lo chiedono in molti, dopo che in una puntata di All Together Now la cantante ha confessato di essere viva per miracolo. A quanto pare aveva delle piccole fitte al petto, alle quali non aveva mai fatto troppo caso, finché non si è ritrovata a terra, stesa, con l’aorta quasi otturata. Fortunatamente sono riusciti a intervenire in tempo e l’hanno salvata, permettendole di arrivare anche a Sanremo nel 2020.

– Su Instagram Rita Pavone ha un account ufficiale.

Di seguito il video di Cuore di Rita Pavone:

 102 Visualizzazioni