News

Max Gazzè suonerà i Pink Floyd a Pompei

Tempo di Lettura: 2 minuti

Max Gazzè

Max Gazzè sarà protagonista di un concerto a Pompei per far rivivere l’epico live dei Pink Floyd: ecco quando e come seguirlo.

Può sembrare incredibile ai più, ma è tutto vero: il mitico live dei Pink Floyd all’interno dell’anfiteatro degli scavi di Pompei, uno dei più incredibili eventi dal vivo di tutti i tempi, rivivrà il 21 ottobre grazie a Max Gazzè. L’artista romano sarà chiamato a far rivivere l’emozioni di uno dei momenti più iconici della storia del rock insieme un gruppo di musicisti davvero straordinario. Un evento unico che potrà essere seguito sia dal vivo, in luogo, sia in streaming. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

Max Gazzè a Pompei per rievocare i Pink Floyd

La storica performance di David Gilmour, Roger Waters, Richard Wright e Nick Mason, documentata nello storico film-concerto del 1972, rivivrà cinquanta anni dopo grazie a Max Gazzè. Il cantautore romano suonerà il 21 ottobre nel parco archeologico di Pompei insieme a due membri della Magical Mystery Band, Daniele Fiaschi e Duilio Galioto, e a diversi musicisti di altissimo livello.

Max Gazzè
Max Gazzè

In quest’avventura sarà accompagnato anche da Cristiano Micalizzi, Max Dedo, Federico Ciancabilla, Greta Zuccoli e anche dalla cantante partenopea Ilaria Graziano. Lo ha annunciato lo stesso artista, dando appuntamento a tutti i suoi fan e ai fan della grande musica dei Pink Floyd. I biglietti per questo evento immersivo sono disponibili sul circuito TicketOne e negli altri punti vendita autorizzati con prenotazione obbligatoria. Il live sarà disponibile però anche gratuitamente su ITsArt in diretta streaming.

I dettagli sul concerto evento dedicato ai Pink Floyd

A presentare l’evento ci ha pensato lo stesso artista, che ha affermato: “Ci affascina l’idea di rimettere insieme un evento così totalizzante, entrando con religiosa devozione in quel mondo musicale che ha fatto scuola per 50 anni“.

Leggi anche -> Cinque canzoni fondamentali nella carriera dei Pink Floyd

L’esperienza rappresenterà l’ultima di una serie di iniziative organizzate dal Parco Archeologico di Pompei in occasione dei cinquant’anni dallo storico concerto dei Pink Floyd, come confermato dal direttore del parco, Gabriel Zuchtriegel.

Di seguito il post con la locandina ufficiale di uno degli eventi musicali più interessanti di questo autunno:

 12 Visualizzazioni