News

Rhove attacca i fan che non ballano ai concerti: la replica dei Pinguini Tattici Nucleari

Tempo di Lettura: 2 minuti

Concerto

Scoppia la polemica tra Rhove e alcuni suoi fan presenti ai concerti: i Pinguini Tattici Nucleari provano dargli un consiglio.

Sta accadendo qualcosa di strano in questa estate 2022, quella del ritorno dei concerti nelle principali città italiane. Alcuni artisti, in particolare alcuni giovani rapper, stanno avendo problemi con il loro pubblico. Il caso più emblematico è quello di Rhove, da settimane ormai in testa a tutte le classifiche con la sua hit Shakerando. Un rapper che è riuscito, con le proprie forze, a conquistare il successo e i palchi più importanti, ma che forse si aspettava dal vivo una risposta differente. Dopo aver mostrato il suo disappunto durante un concerto, l’artista ha cercato di spiegarsi sui social, ricevendo però una critica, severa ma giusta, da altri beniamini del pubblico: i Pinguini Tattici Nucleari.

Cos’è successo tra Rhove e i fan

Proviamo a fare chiarezza. In questi giorni molti giovani artisti, nuovi protagonisti della musica italiana, stanno assaggiando per la prima volta il contatto con il loro pubblico dopo la pausa imposta dal Covid. Anche per questo qualcuno è sembrato deluso quanto vissuto. Ad esempio Baby Gang, accusato da qualche fan di non avere energia sul palco e capace di replicare che è già una fortuna che sul palco ci sia salito, visto che avrebbe potuto essere in prigione. Una piccola polemica, che sembra nulla in confronto a quella creata da Rhove.

concerto
concerto

Dopo aver manifestato un certo disappunto già durante la festa di Radio Deejay a Parco Sempione a Milano, il rapper in un suo recente concerto si è fermato per dialogare con il proprio pubblico, criticandolo apertamente: “Mi son fermato perché un quarto di voi a fine concerto, non esiste che all’ultima canzone voi siate fermi. Il concerto adesso è finito e voi non avete saltato un ca**o, è un problema. Mi spiace, ma divertitevi un po’ di più“.

Parole accolte con qualche fischio, anche se moderato, da parte dei fan. Una reazione che ha portato l’artista a ritrattare, in parte, sui social con questo post Instagram: “Purtroppo pretendo tanto da me e vedendo un gruppo di persone che sotto al palco non mi dava segnali mi sono demoralizzato e ho detto quelle cose. Grazie a chi capisce e bella per tutto il resto dei ragazzi che stavano spaccando tutto. Ripeto, mi spiace per la gente che in prima fila sta col muso come se fosse un funerale, shallatevi“.

I Pinguini Tattici Nucleari rispondo a Rhove

A replicare, in maniera anche piuttosto esplicita, al rapper di Shakerando e a tutti i suoi colleghi sono stati i Pinguini Tattici Nucleari. Il gruppo bergamasco, che finalmente ha potuto raccogliere il frutto del successo arrivato soprattutto dopo la partecipazione a Sanremo, ha invitato infatti i nuovi artisti a fare un bagno d’umiltà e a capire un paio di concetti semplici: “Mi è capitato di vedere video aberranti di cantanti che sul palco insultano il proprio pubblico perché non canta o non salta. Chi glielo spiega che farli cantare e saltare è compito loro? Quando si parla di gavetta, si parla anche di questo: le serate con davanti cinquanta persone disinteressate che ti devi conquistare da solo, ti insegnano prima di tutto il rispetto. E poi il mestiere. Fare concerti e fare le hit sono due cose diverse“.

 26 Visualizzazioni