News

Sanremo 2022: da TikTok al Festival, Matteo Romano punta sul basso profilo

Tempo di Lettura: 2 minuti

chitarra acustica

Matteo Romano a Sanremo 2022 con Virale: il significato della canzone del cantautore diventato famoso su TikTok.

Nel suo piccolo, Matteo Romano si è già tolto una grande soddisfazione, entrando nella storia del Festival di Sanremo. Il giovanissimo cantautore classe 2002 è infatti il primo tiktoker a prendersi un posto all’interno della kermesse dedicata alla canzone italiana. Con il terzo posto a Sanremo Giovani, che gli è valso la ‘qualificazione’, ha infranto un muro, dimostrando che anche sulla piattaforma cinese possono nascere veri talenti. Ma adesso viene il difficile: riuscirà a confermarsi all’altezza anche su uno dei palchi più difficili d’Italia?

Matteo Romano, Virale: il significato

Il brano scritto dal cantante piemontese con la collaborazione di un team molto importante, formato da Alessandro La Cava, Federico Rossi (il Fede di Benji e Fede) e Dario Faini, in arte Dardust, non poteva che intitolarsi Virale. Come i contenuti pubblicati nel corso della sua giovane vita da Matteo su TikTok.

Chitarra
Chitarra

Il brano è un pezzo piuttosto standard dal punto di vista testuale, cantautorale, nel solco della grande tradizione italiana e piemontese. A far la differenza e a mostrare davvero la sua giovane età, più che i contenuti, è la veste sonora scelta. Una veste che richiama i suoni urban più in voga del momento. Interessante anche il cantato, che ricorda per certi versi Mahmood e tha Supreme. Un insieme di elementi che potrebbe permettergli di far breccia nel cuore dei suoi fan, e anche di conquistarne di nuovi.

Matteo Romano a Sanremo

Debuttante assoluto al Festival, dopo aver conquistato la qualificazione tramite il terzo posto a Sanremo Giovani, Matteo è ragionevolmente uno degli artisti che ha meno da chiedere alla kermesse di quest’anno. Per lui il successo è già esserci arrivato, sul palco dell’Ariston. Il risultato massimo cui può ambire, sulla carta, è una conferma delle sue capacità. Deve dimostrare di poter stare su un palco del genere senza tremare, di avere la stoffa per poter suonare in location importanti e accanto a nomi altisonanti. Il tutto, magari, cercando di evitare gli ultimi posti in classifica. Anche se, bisogna ricordarlo, non sempre arrivare in basso taglia le gambe alle proprie carriere. Per informazioni chiedere a nomi come Vasco Rossi e Zucchero.

 66 Visualizzazioni