News

Spotify svela le hit più ascotate del 2021 decennio per decennio

Tempo di Lettura: 3 minuti

Maneskin

Spotify, le canzoni più ascoltate del 2021 in Italia: le classifiche dagli anni Sessanta ai 2010.

Si avvicina la fine dell’anno. Il tempo dei bilanci è arrivato. E anche quello delle classifiche. Spotify ha svelato a Rolling Stone Italia dei dati molto interessanti: quelli relativi alle canzoni più ascoltate in Italia nel 2021, ma divise per decennio. Dagli anni Sessanta agli anni Dieci del Duemila, un sessantennio di grande musica che ancora oggi trova ampiamente spazio sugli smartphone di tutti noi. Ma chi e cosa amano davvero gli italiani? Andiamo a scoprire insieme le sei classifiche.

The Rolling Stones
The Rolling Stones

Spotify, le canzoni più ascoltate in Italia nel 2021: gli anni Sessanta e Settanta

Old but gold, le canzoni degli anni Sessanta, che stanno man mano compiendo appunto sessanta primavere in questi anni, continuano a regalare grandi emozioni a tutti. Sono vere e proprie hit immortali, evergreen, classici senza tempo che non tramonteranno mai. Gli anni Sessanta sono stati dominati dai Beatles. A sorpresa, però, nella top 10 delle canzoni più ascoltate in Italia figura solo un brano dei Fab Four, Here Comes the Sun, al quinto posto. L’eterna sfida con i Rolling Stones viene vinta in questo senso proprio da Jagger e compagni, con ben tre canzoni in classifica: seconda Sympathy for the Devil, terza (I Can’t Get No) Satisfaction, settima Paint It, Black. L’unico italiano in classifica è Fabrizio De André, quarto con Bocca di rosa e ottavo con La guerra di Piero. A sorpresa, ma fino a un certo punto, davanti a tutti c’è però la regina del Soul: Aretha Franklin, con la sua splendida I Say a Little Prayer.

Nel decennio d’oro del rock più duro e della nascita di filoni importanti come il punk e la disco music, i meravigliosi Seventies, a farla da padroni sono i Queen. Freddie Mercury e compagni dominano la top 10 con tre brani in classifica. Su tutti Bohemian Rhapsody, terzo posto per Don’t Stop Me Now e settimo per We Will Rock You. Tra gli italiani spuntano Vasco Rossi con Albachiara (quarto posto) e Lucio Battisti con Il mio canto libero. Presenti in classifica anche Highway to Hell degli AC/DC e I Was Made for Lovin’ You dei Kiss, mentre i Pink Floyd entrano in top 10 con Wish You Were Here e Another Brick in the Wall Pt. 2. Da segnalare però anche lo splendido secondo posto di una canzone molto semplice ma raffinata, Sultans of Swing dei Dire Straits.

Le canzoni degli anni Ottanta e Novanta

Resistono anche negli anni Ottanta i Queen, presenti al quarto posto con Another One Bites the Dust e Under Pressure (insieme a David Bowie), ma in questo decennio i dominatori sono gli AC/DC, presenti in vetta, un po’ a sorpresa, non con Back in Black (terza) ma con You Shook Me All Night Long. Secondo posto per i Police con Every Breath You Take, mentre Michael Jackson piazza al quinto posto Billie Jean. In classifica anche Guns N’ Roses (Sweet Child O’ Mine), a-ha (Take On Me) e U2 (With or Without You). E gli italiani? Ce n’è uno solo tra i primi dieci, ma di grande prestigio: Francesco De Gregori con La donna cannone.

E negli anni Novanta? Il decennio del grunge e del britpop viene vinto da quest’ultimo. Al primo posto troviamo infatti gli Oasis con Wonderwall. C’è molta Italia in questa top 10. Al di là dei Nirvana con Smells Like Teen Spirit, Coolio con Gangsta’s Paradise, gli AC/DC con Thunderstruck e i R.E.M. con Losing My Religion, troviamo infatti ben cinque brani italiani: 50 Special dei Lunapop al secondo posto, La cura di Franco Battiato al terzo, Sally di Vasco Rossi al quinto, Giudizi universali di Samuele Bersani al sesto e Certe notti di Ligabue al settimo.

Le canzoni più ascoltate degli anni Duemila

Nuovo millennio, nuove star della musica italiana e mondiale. Scoppia la moda del rap, invarie declinazioni, e nel primo decennio dei Duemila a quanto pare gli italiani si sono innamorati soprattutto di un artista: Eminem. Il rapper di Detroit domina la top 10 con quattro brani, The Real Slim Shady, Without Me, Till I Collapse e Lose Yourself, ma manca la vetta della classifica. Su tutti ci sono infatti i Linkin Park con In the End (la band di Chester Bennington piazza in top 10 anche Numb). Spazio poi ai Black Eyed Peas e a tre artisti italiani: decimo Tiziano Ferro con Il regalo più grande, nono ancora Vasco con E… e, un po’ a sorpresa, al quarto posto Mannarino con Me so’ mbriacato.

E arriviamo al decennio che abbiamo salutato ormai due anni fa, i Duemiladieci. Un decennio che in Italia ha visto l’exploit di un gruppo ora amato in tutto il mondo: i Maneskin. Damiano e compagni portano al primo posto la loro Beggin’, ma piazzano al nono anche Torna a casa, che precede anche un brano amatissimo come Crudelia di Marracash. Per il resto in classifica troviamo Estate di Will, Astronaut in the Ocean di Masked Wolf e poi Justin Wellington, The Weeknd, i Boomdabash con Ti volevo dedicare, Ana Mena e Fred De Palma con Una volta ancora e infine A7s e Topic con Breaking Me.

 72 Visualizzazioni