News

Suonare il violino da autodidatta: alcuni consigli per iniziare

Tempo di Lettura: 3 minuti

Viola e violino

Suonare il violino: i consigli per iniziare da autodidatta, a quali tipi di musica dedicarsi e i benefici suonare questo magnifico strumento.

Suonare il violino è difficile, questo è assolutamente vero. Tuttavia non vuol dire che sia impossibile riuscirci, anche da adulto e anche se stai pensando di farlo da autodidatta. Una delle maggiori difficoltà relative a questo splendido strumento è sicuramente la posizione, cui non è semplice abituarsi, ma anche e soprattutto la mancanza di indicazioni sulla tastiera, al contrario di quanto accade, ad esempio, sulla chitarra. Se però vuoi provare a metterti alla prova ci sono alcuni suggerimenti che potresti seguire per rendere più semplice il periodo di apprendimento. Scopriamo insieme alcuni consigli da non sottovalutare.

Consigli per suonare il violino da autodidatta

Se hai sempre voluto imparare a suonare questo fantastico strumento, per prima cosa dovrai scegliere quello giusto per te. Ne esistono infatti di diverse taglie e adatti a diversi stili. Cerca quindi di trovare quello che si adatta meglio alle tue esigenze, magari chiedendo aiuto un esperto. A questo punto, una volta acquistato il tuo strumento, devi imparare la posizione di base. Quando lo tieni sulla spalla, la cassa dovrebbe essere puntata verso il cielo e le corde dovrebbero essere rivolte verso il mento.

Viola e violino
Viola e violino

Una volta acquisito una giusta posizione, dovrai imparare le basi dei colpi da poter fare con l’arco sulle corde. Per chi è alle prime armi è meglio iniziare con quelli più semplici. Fai pratica e poi passa mano a mano anche a quelli tecnicamente più complessi.

Ma non lasciare da parte la teoria e impara a leggere le note che puoi suonare sul tuo strumento. Una volta che avrai imparato tutta la gamma di note che si possono ottenere con un violino, potrai iniziare a imparare delle semplici melodie, anche in questo caso aumentando la difficoltà una volta che riesci a prendere dimestichezza con lo strumento.

Se andando piano dovessi comunque riscontrare delle difficoltà, prima di arrenderti informati sulla possibilità di poter trovare un insegnante che possa non costare in maniera eccessiva e fatti aiutare per sviluppare un’abilità superiore.

I diversi tipi di musica per violino

Pensando al violino è impossibile non avere in mente compositori come Paganini o Vivaldi. Nonostante quello che si possa pensare, però, il violino non è solo uno strumento adatto alla musica classica. Sono anzi moltissimi i generi e gli stili musicali che possono essere suonati con uno strumento così versatile.

Certo, la musica classica è probabilmente il tipo di musica più noto per violino, grazie anche ai maestri del periodo barocco, che ci hanno regalato composizioni caratterizzati da melodie intricate e complesse armonie. Ma il violino è stato spesso utilizzato anche nella musica jazz. Grazie alla natura improvvisativa di questo stile, molti violinisti hanno anzi sviluppato proprio in questo straordinario universo delle capacità artistiche con pochi precedenti.

C’è poi tante volte il violino nella musica folk, da quella irlandese al bluegrass. Questo strumento è stato molte volte utilizzato per creare sonorità campestri o rurali. Tuttavia, è possibile trovare il violino anche nella musica pop, e non solo quando nei brani è presente l’accompagnamento dell’orchestra. E addirittura nel rock abbiamo più volte avuto a che fare con il violino e con violinisti straordinari. Basta ad esempio ascoltare le opere di gruppi come i Kansas, famosi per la celebre Dust in the Wind.

Quali sono i benefici di suonare il violino?

Insomma, se stai pensando di imparare a suonare il violino, potresti aver avuto davvero un’ottima idea. Questo strumento ha infatti moltissimi benefici e vantaggi. Imparare a suonarlo porta a migliorare la propria coordinazione tra mano e occhio, a sviluppare una migliore capacità di lettura, ad ottenere una maggiore capacità di ascolto, a sviluppare il proprio ritmo e a migliorare l’intonazione.

Leggi anche -> Come imparare a suonare la chitarra da principianti

Inoltre, molti studi hanno dimostrato che riesce a migliorare le capacità della nostra memoria, a sviluppare una maggiore concentrazione e ad espandere la propria creatività. Senza dimenticare che, come molti altri strumenti, può migliorare il nostro umore, aiutarci a rilassare i nervi e a ridurre lo stress.

 14 Visualizzazioni