News

Cos’è la FOMO, la patologia che affligge Victoria dei Måneskin

Tempo di Lettura: 2 minuti

Victoria De Angelis

Victoria dei Måneskin ha confessato di soffrire di una strana patologia, la FOMO: ecco di cosa si tratta.

Se i Måneskin sono riusciti a diventare una delle band più amate al mondo, nonché, con tutta probabilità, la più famosa band italiana all’estero di tutti i tempi, parte del merito va anche data a Victoria De Angelis, bassista, fondatrice e altra anima di un gruppo che non finisce di stupire. Amatissima dai fan, la musicista ha fatto preoccupare tutti ultimamente dopo aver confessato, in un’intervista a Radio Deejay, di soffrire di una patologia molto particolare, una particolare ansia sociale. Si chiama FOMO, acronimo di “fear of missing out“. Di cosa si tratta? Della paura di essere “tagliati fuori”. Scopriamone di più.

Victoria soffre di FOMO… ma cos’è?

Questa particolarissima patologia consiste nella paura di perdersi qualcosa di importante, di sentirsi esclusi da eventi, esperienze o situazioni che sentiamo potrebbero gratificarci in qualche modo. Chi soffre di FOMO deve costantemente rimanere in contatto con gli altri, deve essere sempre attento a cosa accade, a cosa fanno i propri amici e parenti, per non perdere nemmeno un’opportunità di interazione sociale.

Victoria De Angelis
Victoria De Angelis

Può sembrare un problema di poco conto, ma la verità è che comporta difficoltà concrete nel quotidiano, come spiegato dalla stessa Vic: “Pure se sono stanchissima devo uscire ogni giorno, altrimenti mi perdo qualcosa“.

I rischi della FOMO e le possibili cure

Proprio questa esigenza di essere sempre attivi rende la patologia particolarmente rischiosa, perché costringe a vivere oltre le proprie possibilità psicofisiche, creando spesso anche nuovo stress o problemi ancora più seri. Non a caso, la sua confessione ha portato tantissimi ragazzi, soprattutto i più giovani, a ringraziarla, perché anche loro vivono la stessa situazione ma avevano paura di ammetterlo.

Leggi anche -> Victoria dei Måneskin riscalda l’estate tra foto senza veli e tatuaggi piccanti

Ma c’è un modo per mettere a tacere la FOMO? In effetti, sì. Essendo stretto il legame tra questa patologia e la dipendenza da social network, uno dei rimedi consigliati dagli esperti è quello di staccare dai social per un determinato periodo di tempo, per sviluppare il proprio autocontrollo e riuscire a evitare la tentazione di partecipare a ogni singolo evento, anche quello che, teoricamente, dovrebbe essere poco importante.

 12 Visualizzazioni