News

Emma, cuore a pezzi: “Quanto mi manchi”

Tempo di Lettura: 2 minuti

Emma Marrone

Emma Marrone su Instagram ha ricordato il padre, scomparso pochi mesi fa a 67 anni: le parole commoventi della cantante.

Perdere un genitore fa sempre malissimo. Quando poi la morte arriva improvvisa, e prima del tempo, superare il dolore è quasi impossibile. Lo sanno bene tutte le persone che hanno vissuto questa traumatica esperienza, compresa Emma Marrone. Sono passati ormai tre mesi dalla scomparsa del padre Rosario, ma la cantante non riesce a passare oltre quel dolore che, con tutta probabilità, l’accompagnerà per tutta la vita. Lo dimostra uno dei suoi ultimi messaggi pubblicati tra le Storie di Instagram. Parole emozionanti che hanno commosso tutti i suoi fan.

Emma Marrone ricorda il padre

Ci sono ricordi che restano impressi nel cuore e nella mente. E a volte i social sono pronti a farli riemergere, improvvisamente, quando meno te lo aspetti. Instagram ha in questi giorni ricordato a Emma un momento molto bello della sua vita, una videochiamata con il padre Rosario di qualche tempo fa. Un piccolo attimo di quotidianità che ha rinfocolato il dolore nel cuore dell’artista salentina.

Emma Marrone
Emma Marrone

Scomparso nel mese di settembre, a 67 anni, dopo una breve lotta con un brutto male, Rosario ha lasciato un vuoto enorme nella vita di Emma. Così, guardando questo vecchio screen, la cantante non ha potuto fare a meno di condividere tutto il suo dolore: “8 dicembre 2016. Oggi Instagram mi ricorda quanto il mio cuore sia rotto in mille pezzi. E quanto ca**o mi manchi, papo mio. Quanto ca**o mi manchi“.

Com’è morto il padre di Emma

Il signor Rosario, padre di Emma e musicista a sua volta, è scomparso lo scorso 5 settembre a causa di una leucemia. Lo ha confessato la stessa artista salentina. Per mettere fine a voci infondate di una morte dovuta al vaccino da Covid, la Brown è stata infatti costretta a svelare che il padre ha combattuto per quasi un anno contro la leucemia.

Leggi anche -> Sbagliata ascendente leone: dove vedere il docufilm dedicato a Emma Marrone

Proprio per questo motivo, Emma ha deciso di scendere in campo in prima persona per aiutare chi soffre per questa tremenda malattia: “A tutte quelle persone che in questi giorni mi stanno chiedendo che cosa possiamo fare per te, vorremmo aiutarti… Una cosa da fare c’è: andate sul sito di Admo e informatevi su come diventare donatori di midollo, perché questo Paese ha bisogno di più donatori. Aiutare gli altri significa aiutare se stessi“.

 10 Visualizzazioni