News

LDA raccomandato per Sanremo? Il figlio di Gigi D’Alessio risponde alle critiche

Tempo di Lettura: 2 minuti

Microfono

Intervenuto al Christmas Village di Napoli, LDA ha risposto a chi gli ha dato del raccomandato per la partecipazione a Sanremo.

L’Italia è la patria dei dietrologisti, e questo è risaputo. Non sorprende, quindi, che dopo l’annuncio del cast di Sanremo siano partite le critiche e le invettive contro alcuni degli artisti in gara. Su tutti, a diventare oggetto degli attacchi degli hater è stato LDA, all’anagrafe Luca D’Alessio, figlio di Gigi e grande protagonista dell’ultima edizione di Amici di Maria De Filippi. Ovviamente, la sua partecipazione ha fatto gridare allo scandalo, e per qualcuno si tratterebbe solo di un raccomandato. Un’accusa che non ha scosso però più di tanto il diretto interessato, che ha voluto rispondere a tutti i suoi hater direttamente dal palco del Christmas Village di Napoli.

LDA a Sanremo è raccomandato?

Solitamente i cantanti di Amici che approdano a Sanremo, nonostante in passato abbiano ottenuto grandi risultati, sono visiti dal pubblico generalista come dei raccomandati. E questo è risaputo, ed è accaduto praticamente a tutti i vecchi protagonisti del talent passati per l’Ariston.

Gigi D'Alessio
Gigi D’Alessio

L’aggravante, nel caso di LDA, è però proprio il suo essere figlio di Gigi, un cantautore che non solo è considerato uno dei più grandi nomi della musica italiana ma è anche un amico di Amadeus. Due motivi che hanno rafforzato la tesi di chi pensa a Luca solo come un raccomandato.

La replica di LDA agli hater

Messo alle strette, il giovane D’Alessio junior avrebbe potuto manifestare insofferenza. Invece, nel tentativo di difendersi, ha mostrato una maturità fuori dal comune. Intervenuto al Christmas World, Luca ha infatti replicato con grande forza e lucidità: “A noi non ce ne fotte proprio, almeno a me non me ne fotte proprio…“.

Leggi anche -> La confessione di Marco Carta su Sanremo: “Non mi hanno preso, ma li capisco”

Secondo LDA il problema vero non è tanto il fatto che gli si dia del raccomandato, quanto invece il fatto che lo si faccia semplicemente perché non si riesce a criticare altro: “Quando non riescono a criticare la musica, devono per forza criticare altro. Perché non sanno dove attaccarsi“. Insomma, alla fine a motivare i suoi hater sarebbe solo l’invidia. Per questo motivo Luca ha voluto dare un consiglio a tutti i suoi fan: “Penso che ognuno di noi abbia un sogno. Ci sarà sempre qualcuno invidioso… guagliò, fottetevene altamente di quello che dicono, perché l’importante è che voi vi svegliate la mattina e stiate bene con voi stessi, il resto veramente non conta nulla…“.

Di seguito il video del suo discorso al Christmas Village:

 12 Visualizzazioni