News

Non solo Spotify: le migliori app di streaming musicale

Tempo di Lettura: 2 minuti

Musica sullo smartphone

App di streaming musicale gratis per Android e iOS: non solo Spotify, ecco tutte le alternative.

C’era un tempo in cui avevamo tutti le nostre collezioni di musica su MP3 o CD. Oggi, invece, possiamo semplicemente ascoltare in streaming le nostre canzoni preferite dallo smartphone o da un laptop. Lo streaming musicale ha rivoluzionato il modo in cui ascoltiamo musica e adesso è più facile che mai cominciare ad ascoltare musica. Il primo passo da compiere è scegliere un servizio di streaming. Ce ne sono molti. Il più popolare è sicuramente Spotify, ma le alternative non mancano, sia per Android che per iOS. Ecco quali sono le app di streaming musicale più popolari in assoluto.

A cosa servono le app di streaming musicale

Spotify, Apple Music, Amazon Music. La scelta è vastissima. Si tratta di tutte applicazioni che hanno una versione gratuita e una a pagamento, e lasciano la libertà di scegliere all’utente, garantendo comunque maggiori opzioni e funzionalità a chi sceglie di sottoscrivere un abbonamento.

Spotify
Spotify

Tramite queste app possiamo cercare canzoni, album, artisti da ascoltare, possiamo goderci playlist pre-impostate o crearne di personalizzate, aggiungendo le nostre canzoni preferite, o possiamo ascoltare stazioni radio basate sulle nostre canzoni e i nostri artisti del cuore. Ma da qualche anno è anche possibile godersi tantissimi podcast di intrattenimento, storia, cultura, cronaca e così via.

Inoltre, la maggior parte dei servizi di streaming consente anche di ascoltare musica offline, grazie alla possibilità di effettuare il download di singole canzoni o album su un telefono.

Le migliori app di streaming musicale per Android e iOS

Si possono trovare diversi tipi di applicazioni di streaming musicale per Android. La più popolare in assoluto Spotify, colosso svedese che da anni detiene quasi il monopolio di questo settore, grazie a una fruibilità semplicissima, a prezzi concorrenziali e a un catalogo vastissimo.

Le alternative più importanti sono Apple Music, Amazon Music, TIM Music, Deezer e anche YouTube Music, la versione del noto colosso dei video di proprietà di Google dedicato però solo alla musica. Una soluzione gratuita e differente rispetto alle altre.

Quale app di streaming musicale scegliere

Tutte le app che abbiamo citato hanno caratteristiche simili. Tuttavia, alcune di esse si rivolgono a un pubblico più specifico rispetto alle rivali. Se Spotify e Apple Music sono le più popolari e possono vantare, come punto di forza, un catalogo quasi infinito, oltre a tantissimi contenuti esclusivi, altre app, come Deezer, si rivolgono invece più ai musicofili, o comunque a chi ama sentire la musica a una qualità altissima. Il suo prezzo è leggermente più alto e il catalogo più elitario, ma per chi vuole il meglio potrebbe essere la scelta più corretta da fare.

Leggi anche -> Come caricare musica su Spotify

Un buon compromesso tra qualità e catalogo vasto è offerto invece da Amazon Music, app di proprietà del colosso dell’e-commerce. Pur avendo un catalogo meno ampio rispetto a Spotify, può infatti mettere a disposizione una qualità di ascolto per gran parte delle canzoni presenti in esso che si avvicina molto a quella di Deezer.

Infine, se stai cercando un’app ini grado di farti scoprire in anteprima i migliori talenti emergenti del mondo della musica puoi dare una chance a SoundCloud, la piattaforma più utilizzata dagli artisti indipendenti.

 16 Visualizzazioni