News

X Factor, Fedez furioso con gli altri giudici scoppia in lacrime: “Non prendetemi in giro!”

Tempo di Lettura: 3 minuti

Fedez

La semifinale di X Factor 2022 è stata dura da digerire per Fedez: l’eliminazione degli Omini non è andata giù al rapper, che ha attaccato gli altri giudici.

Ira e lacrime per Fedez, alla semifinale di X Factor 2022. Ha vissuto puntate migliori, il rapper milanese, nel corso delle sue avventure all’interno del talent. Quella andata in scena il 1° maggio è stata invece durissima, e non gli è andata minimamente giù. Tutta colpa dei suoi colleghi giudici, che hanno scelto di salvare i Tropea, ai danni dei suoi Omini, mandando su tutte le furie il veterano del programma. Avvelenato con Rkomi e con il suo amico Dargen, Federico non ha nascosto il suo fastidio, e durante l’Hot Factor si è lasciato andare a uno sfogo davvero clamoroso!

La rabbia di Fedez per l’eliminazione degli Omini

In una puntata che aveva già vissuto momenti di tensione, in particolare tra Fedez e Rkomi, a scatenare l’ira del rapper milanese sposato con Chiara Ferragni è stato il risultato del ballottaggio. Dargen e Mirko hanno infatti scelto di salvare ancora una volta i Tropea, eliminando a un passo dalla finale gli Omini, che pure avrebbero meritato tale riconoscimento per quanto mostrato nel corso di tutti i Live. Ma ormai, si sa, è quasi d’obbligo che in finale debba esserci un concorrente per ogni giudice.

Fedez
Fedez

A far andare su tutte le furie Fedez non è stato però l’esito, bensì come si è arrivati a questa eliminazione. Lo ha spiegato, dopo aver polemizzato già sul finire della puntata, lo stesso artista durante l’Hot Factor: “Più volte è stato chiesto il tilt a questo tavolo, a un passo dalla finale deve decidere, a mio parere, il pubblico. Sono sempre stato accondiscendente alle richieste dei giudici, non prendetemi per il c*lo“.

Davanti ai tentativi di difesa di Dargen e Rkomi, Fedez non ci ha visto più, e ha scatenato del tutto la sua ira: “Il pubblico non ha deciso un ca**o. Io che vengo definito un fine stratega, a questo punto mi girano i coglio*i. Non raccontate stron*ate. Ho fatto un discorso a Jacopo (Dargen, ndr), mi ha detto sì, e poi ha fatto l’opposto“.

Dal canto suo, D’Amico ha affermato di non aver mai chiesto a nessuno di andare al tilt, nemmeno quando gli sarebbe convenuto, aggiungendo di aver voluto salvare i Tropea perché, a suo dire, sono diventati una band invidiabile. E se Ambra, coinvolta nella vicenda come giudice dei Tropea, ha invitato Fedez solo ad accettare la sconfitta per dare il buon esempio, Rkomi ha preferito sottolineare i meriti del gruppo, senza farsi attrarre dal tentativo di polemica di Fedez. E così, alla fine, il veterano del talent non ha potuto far altro che calmarsi e accettare il verdetto, salutando i suoi ragazzi con le lacrime agli occhi, aggiungendo: “È colpa mia“.

La lite tra Rkomi e il pubblico

Non è stato l’unico momento di tensione della semifinale, quello che ha visto per protagonista il rapper milanese. Già qualche minuto prima a scaldare l’atmosfera ci aveva pensato Rkomi. Proprio mentre giudicava gli Omini, accusandoli di non essere riusciti, per colpa di Fedez, a uscire dal seminato, diventando più una cover band che un gruppo in grado di dimostrare la propria personalità, dal pubblico qualcuno, evidentemente supporter della formazione torinese, si è risentito ed è andato ben oltre il consentito.

Leggi anche -> Chi è Rkomi, il rapper di Calvairate protagonista a Sanremo

Tutto è avvenuto nel giro di pochi attimi. Ha iniziato Rkomi, rivolgendosi così agli Omini dopo la loro versione di Song 2: “Se fate una cover uguale all’originale, perché dovremmo sentire voi e non i Blur“. A quel punto, un uomo dagli spalti ha urlato, in maniera decisamente percepibile: “Ma perché ca**o dovremmo sentire te, invece“. Un’affermazione che ha fatto girare le scatole a Mirko, in grado comunque di mantenere un certo contegno, pur dichiarando di voler sistemare le cose con questo suo hater a quattr’occhi.

 18 Visualizzazioni